Linguaggio dei giovani 2018: le parole dei Millenials

Come è cambiato il linguaggio dei giovani nel 2018? Ecco le parole più "strane" usate dai Millenials.

Home > Lifestyle > Linguaggio dei giovani 2018: le parole dei Millenials

Linguaggio dei giovani 2018: quali sono state le parole più usate dai Millenials nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle? Ogni generazione ha il suo gergo giovanile, che talvolta viene compreso solamente da chi appartiene a quella fascia d’età. Dura per genitori, insegnanti e persone estranee al gruppo di teenager capire cosa si stanno dicendo. Meglio fare un ripassino, allora, sulle parole più usate dai giovani di oggi.

parole più usate dai Millenials

I genitori hanno spesso problemi di comunicazione con i loro figli. Anche perché sembra che questi ultimi parlino un’altra lingua completamente. Ecco che allora Babbel, la app leader per l’apprendimento delle lingue online, ha deciso di analizzare il linguaggio dei Millennials (le persone nate tra dal 1981 e il 1993), individuando le 10 parole più usate nel 2018.

Ecco quali sono e cosa significano, perché anche il significato è fondamentale!

Match

Una parola che deriva dalle app per trovare l’anima gemella, che indica due profili che sono compatibili. Per i giovani avere un match con qualcuno significa che i due si piacciono.

Random

Indica qualcosa a caso, che non si conosce. “Una persona random ha cominciato a parlarmi”.

Stalkerare/Stalkizzare

Termini che si riferiscono a un problema serio come quello dello stalking, qui utilizzate in chiave leggera. Si stalka qualcuno quando lo si spisa sui social.

Linguaggio dei giovani 2018

Spoiler

Tutti gli amanti di libri, film e serie tv conoscono questo termine. Indica la brutta abitudine che hanno le persone di raccontare la fine di una trama a chi non la sapeva, rovinando la sorpresa.

Influencer

Indica una persona che ha una buona reputazione online, che ha credibilità per un certo argomento, che ha seguito sui social media, che è quindi capace di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori.

Mainstream

Indica qualcosa di convenzionale, di dominante, seguita da molti.

Hater

Sono gli odiatori, quelli che sui social tirano fuori il peggio di loro!

Troll

Simile all’hater, è una persona che rovina le discussioni sui social con commenti fuori tema e provocatori.

Shippare/Shipping

Deriva dall’inglese “relationship”, relazione (sentimentale) ed è usato nei social per parlare di personaggi famosi che potrebbero formare una bella coppia.

Follower

Sono utenti registrati alla pagina di altri utenti, marchi, influencer, personalità.