Lisa e l’incidente dell’anziano signore

Lisa lo ha guardato negli occhi e ha subito capito che aveva bisogno d'aiuto

Questa storia ci dimostra che nel mondo, esiste ancora qualche segno di umanità e che possiamo avere fede. La donna protagonista di queste immagini, si chiama  Lisa Lemming Jackson e lavora in una specie di centro di accoglienza per gli anziani, ecco perché è molto brava a capire quando uno di loro ha qualcosa che non va…

Un giorno, Lisa stava facendo shopping, quando in un corridoio, si è incrociata con un anziano signore. Inizialmente gli ha sorriso, come è solita fare, è il suo lavoro e le viene spontaneo, ma poi dopo aver incrociato il suo sguardo, ha subito capito dalla luce dei suoi occhi, che qualcosa non andava e che aveva bisogno d’aiuto. Ha cercato di capire cosa, fermandosi a chiacchierare con lui e poi ha condiviso la sua storia con un post su Facebook, con cui ha scritto: “Ho appena trascorso 2 ore con un uomo anziano a Kroger. Gli ho sorriso, ma quando poi ho incrociato il suo sguardo, ho capito che aveva qualcosa che non andava. Così gli ho domandato se potevo aiutarlo in qualche modo. I suoi occhi si sono riempiti di lacrime, mi ha guardato e mi ha detto: ‘ho il cancro al colon e ho avuto un brutto incidente, se mi alzo da questo carrello, lo sapranno tutti. Cosa dovrei fare?’ Il mio cuore si è spezzato in due. Ho avvertito lo staff e, insieme, lo abbiamo aiutato. Gli hanno dato l’occorrente per lavarsi, salviettine umide, indumenti intimi e dei vestiti asciutti da indossare, così che potesse sentirsi a suo agio. Lo abbiamo portato in modo discreto e inosservato, nel bagno privato del direttore del negozio.


Piangeva e si scusava. Poi ha detto che doveva sbrigarsi, perché sua moglie era a casa da sola. Nel frattempo ho preso la sua spesa e sono andata a pagarla. Quando gliel’ho detto, ha pianto ancora di più.


ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Ha detto che ha combattuto in Vietnam e nella guerra di Corea e ha amato il suo paese, ma fino ad oggi, ha detto che pensava che il suo paese si fosse dimenticato di lui.

Ho sentito di doverlo aiutare, abbiamo parlato molto e ci siamo raccontati le nostre paure e le nostre esperienze. Mi ha incoraggiato e mi ha detto parole sagge. Poi mi ha detto che è felice di vedere che l’umanità degli uomini si preoccupa ancora l’una dell’altra.

Allora Elmer, io voglio dirti ancora grazie per la lezione che mi hai lasciato oggi.”

Leggi anche: Quello che fa il cassiere per l’anziano signore