Mamma si sveglia dal coma, grazie al contatto con suo figlio

Dopo 23 giorni di coma, questa mamma si sveglia, grazie al contatto di suo figlio sul petto

Home > Lifestyle > Mamma si sveglia dal coma, grazie al contatto con suo figlio

Questa storia incredibile, è stata riportata sul famoso giornale Daily mail e parla del miracolo di una madre, che si è svegliata dal coma, dopo che i medici le hanno adagiato il suo bambino sul petto. Il suo nome è Amanda da Silva, una giovane mamma di soli 28 anni, che si è ritrovata a vivere un incubo.

Da quando era una bambina, Amanda ha sofferto di epilessia. Quando era in attesa di suo figlio, a 37 settimane di gestazione, ha avuto un attacco acuto ed è stata ricoverata con urgenza in ospedale. Poiché la sua situazione era molto rischiosa per il bambino, i medici hanno deciso di addormentarla e di farlo nascere. Durante il parto però Amanda ha avuto delle complicazioni ed è entrata in coma. Era incapace di muoversi e di interagire. Gli esami mostravano un’attività celebrale, ma le aree di attività non rispondevano a qualcosa di specifico, nemmeno alle voci dei parenti. Nessuno sapeva se ce l’avrebbe fatta e i medici non erano molto positivi al riguardo. Questo è accaduto poiché, purtroppo, durante la gravidanza Amanda ha dovuto sospendere i farmaci dell’epilessia, poiché avrebbero potuto condizionare, negativamente, la crescita del suo bambino. Ciò comportava, quindi, il rischio di attacchi. Dopo la nascita, Victor, questo il nome del piccolo, è stato trasferito in terapia intensiva. Nel frattempo Amanda non rispondeva a nessuno stimolo, i tentativi da parte del team medico sono stati molti, ma tutti vani. Tutto ciò, finché un’infermiera non ha deciso di tentare un’ultima cosa. In quel preciso momento, è avvenuto il miracolo.

L’infermiera ha preso il piccolo Victor e lo ha adagiato, dolcemente sul petto della sua mamma. E’ stato il loro primo incontro, il primo contatto di Amanda con il suo bambino.

Con sorpresa di tutti, dopo pochi minuti, la frequenza cardiaca di Amanda è accelerata e sul suo viso scesero delle lacrime. Era come se gli stesse dicendo, sono viva, aspettami. Ogni speranza si è riaccesa, Amanda stava lottando!

Dopo 23 giorni di coma, questa donna si è svegliata. Non ricordava di aver partorito, ma di certo non dimenticherà mai la prima volta che ha sentito il calore e il respiro di suo figlio.

“Non abbiamo una risposta scientifica a quello che è successo, ma è evidente che non dovremmo mai sottovalutare l’importanza del contatto pelle a pelle tra madre e figlio”, ha dichiarato uno dei medici.

Leggete anche: La storia del piccolo Xavier