Naomi ha combattuto fino alla fine per il suo bambino

Naomi, era una mamma malata da molti anni, che ha combattuto fino alla fine per non lasciare il suo bambino

Home > Lifestyle > Naomi ha combattuto fino alla fine per il suo bambino

“Mia sorella ha lottato per molti anni, fino al suo utimo giorno di vita!” Queste sono le parole di Kirsty, la sorella di Naomi Knighton, del Derbyshire. La sua battaglia è stata davvero lunga e difficile. In molti infatti, hanno ricordato la sua forza e la sua storia è arrivata fino in India ed in Polonia.

Naomi-ha-combattutto-fino-alla-fine-per-il-suo-bambino

Da quando era una semplice adolescente, la giovane ha iniziato a soffrire di leucemia. Per questo, è stata sottoposta a due trapianti di midollo osseo, diversi trattamenti ed anche a chemio terapie.

Il suo lungo viaggio è finito l’undici aprile di quest’anno. Aveva solamente ventisei anni ed ha lasciato un bambino di sei anni, chiamato J’varn.

Naomi-ha-combattutto-fino-alla-fine-per-il-suo-bambino 1

“Ha combattuto davvero fino in fondo. Naomi, è peggiorata solamente nella sua ultima settimana di vita. Per tutto il tempo in cui è stata costretta ad essere forte, non si è arrabbiata, ma ha solo combattuto.

Lei voleva vincere, ma non c’è stato nulla da fare!” Ha raccontato Kirsty, in un’intervista. Per i suoi funerali, grazie a molti donatori, sono stati raccolti oltre dieci mila sterline.

Naomi-ha-combattutto-fino-alla-fine-per-il-suo-bambino 2

I medici, quando hanno visto che Naomi, non sarebbe riuscita a sopravvivere, hanno chiamato subito la sua famiglia ed il fratello e la sorella, sono andati immediatamente, al Nottingham City Hospital, per starle vicino.

“Le ho detto che ci saremmo presi cura noi del suo bambino. Inoltre, noi abbiamo perso anche il nostro papà, quindi le ho detto che sicuramente la stava aspettando in Paradiso!” Ha continuato Kirsty nell’intervista.

Naomi-ha-combattutto-fino-alla-fine-per-il-suo-bambino 3

In base sempre a quanto raccontato dalla ragazza, i funerali di Naomi verranno celebrati il due maggio ed è stato organizzato tutto secondo i suoi ultimi desideri. Lei ha chiesto che non sarebbe dovuto essere un giorno triste, ma un momento per festeggiare. Kirsty, dice che J’varn, sta bene e che è sempre stato tenuto al corrente delle condizioni di sua madre, nonostante la sua giovane età.

Naomi-combatte-fino-alla-fine-per-il-suo-bambino-ma-alla-fine

Riposa in pace Naomi

Potete leggere anche: Mamma malata di leucemia partorisce due gemelli