Pastore dona il rene a un conoscente: durante il trapianto ecco cosa scoprono i medici

Davvero incredibile!

Ci sono persone comuni in grado di fare cose straordinarie. Persone che con piccoli gesti possono davvero cambiare il corso della storia, anche per il bene di chi non hanno mai conosciuto. Piccoli, grandi gesti pieni di amore e di solidarietà che non possono passare inosservati e che devono essere assolutamente raccontati, per fare in modo che la gentilezza si diffonda!


CLICCA QUI X COMPRARE LA SPAZZOLA!




Spesso vi raccontiamo storie di persone incredibili che con piccoli gesti salvano la vita di qualcun altro. E la storia che andiamo a raccontarvi oggi è proprio una di queste. Il destino, Dio, la Provvidenza o chi volete, ha fatto in modo che Don Herbert e sua moglie incontrassero Tim Jones, pastore. Lo hanno incontrato per la prima volta all’interno della sua chiesa, dove si prega utilizzando anche la musica gospel. Don aveva già subito un trapianto di fegato pochissimi mesi prima di quell’incontro, ma purtroppo i suoi reni non funzionavano ancora a dovere. Necessitava di un nuovo trapianto e trovare per la seconda volta un donatore compatibile sembrava un’impresa impossibile. Quell’incontro con il pastore Jones, però, è stato veramente voluto dal destino: il suo rene era completamente compatibile con quello di Don. E l’uomo si è offerto di donarglielo. C’era una possibilità su 20mila, eppure è successo: Don Herbert e Tim Jones hanno una compatibilità perfetta. Ma quando i medici si sono apprestati a rimuovere il rene del pastore Tim Jones, sono rimasti letteralmente senza parole.

In pratica i dottori hanno scoperto un aneurisma, che di sicuro lo avrebbe ucciso se non fosse stato individuato.

Quando si dice che a un gesto di gentilezza ne corrisponde uno uguale, se non maggiore…

Forse si intende proprio questo.

Se Don non avesse incontrato Tim, se Tim non avesse deciso di donargli il suo rene perfettamente compatibile, forse il pastore sarebbe morto da lì a breve.

E invece, ora stanno bene entrambi.