Pensieri negativi: combatterli, sconfiggerli

Comunicare con se stessi per mandare via i pensieri negativi, per sempre

Home > Lifestyle > Pensieri negativi: combatterli, sconfiggerli

È la comunicazione interna, che troppo spesso trascuriamo, a gestire il nostro umore, anche se non ce ne rendiamo conto. Questo vuol dire se passiamo il tempo a criticare noi stessi e i comportamenti che assumiamo, l’umore può letteralmente sprofondare. Al contrario se siamo comprensivi e gentili con noi stessi, prima che con gli altri, questo atteggiamento ci salverà dai momenti più difficili.

pensieri negativi

Ecco perché è così utile imparare a gestire i pensieri negativi.

Il modo in cui gestiamo i pensieri negativi influenza il modo in cui poi percepiamo e interpretiamo gli eventi intorno a noi. Inoltre, influenza il modo in cui ci comportiamo di fronte a una determinata situazione. Se ad esempio dobbiamo presentare un progetto sul lavoro e siamo convinti che questo sarà criticato, la nostra mancanza di fiducia inevitabilmente ci influenza.

Inoltre lasciar prevalere sentimenti e pensieri negativi ci rende insicuri e ansiosi: si innesta poi un circolo vizioso dal quale difficilmente se ne esce fuori tutti interi.

Come funzionano i pensieri negativi

Il dialogo interno, ciò che la gente solitamente chiama “pensare”, non è altro che una conversazione che si ha con se stessi e sono propri questi dialoghi a influenzare il modo in cui gestiamo i rapporti con il mondo esterno.

Quando pensiamo tanto, a volte anche troppo, è come se stessimo parlando con un’altra persona che inevitabilmente ci influenzerà con il suo pensiero. La comunicazione interna coinvolge molti pensieri. Alcuni di loro sono positivi , mentre altri sono negativi. La mente presta maggiore attenzione a quelli che considera più importanti e più questi diventano negativi più tendiamo a costruire muri sulla strada del nostro percorso di vita.

Come gestire i pensieri negativi

Se una persona a cui teniamo e che stimiamo ci ripetesse in continuazione che siamo incapaci e non ha fiducia in noi, come ci sentiamo? Questo è quello che accade quando pensiamo queste cose di noi stessi. Le emozioni negative ci fanno sentire frustrati o generalmente di cattivo umore. Se non correggiamo questo schema di pensiero negativo, potremmo finire per lasciare la porta aperta alla depressione e all’ansia.

È importante quindi identificare i pensieri negativi e isolarli esattamente come facciamo con un amico quando si sente giù e proviamo a consolarlo. Dobbiamo inoltre imparare ad essere gentili con noi stessi, a rispettarci a sorridere alla vita anche quando questa sembra non sorriderci. A guardarci allo specchio e dirci che noi valiamo, più di ogni altra cosa.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI