Perchè si sbadiglia

Ecco che cosa ci dice la scienza su questo fenomeno, che si verifica soprattutto quando abbiamo sonno.

Home > Lifestyle > Perchè si sbadiglia

Tutti noi facciamo uno sbadiglio, almeno una volta giorno. Si tratta di un riflesso comune, innocuo per la nostra salute, ma sul quale la scienza non ha ancora capito esattamente i motivi e perché lo facciamo. Ecco una possibile teoria sul perché si sbadiglia.

Cosa succede quando si sbadiglia

Secondo un recente studio scientifico, sbadigliare servirebbe a rinfrescare  il  nostro cervello, poiché, mentre lo facciamo,
si fa un’inspirazione molto profonda che dilata faringe, laringe e torace.

Inoltre, durante lo sbadiglio, il  diaframma si abbassa,  la lingua anche si muove indietro e la bocca e le narici si dilatano. Si verifica anche un massaggio facciale, e le palpebre si chiudono forti  e le sopracciglia si sollevano.

La conseguenza dello sbadiglio all’interno del nostro organismo è sui polmoni. Questi ultimi si riempiono d’aria fino al massimo della loro capacità e poi comincia  la fase di espirazione.

Perché lo facciamo

In media, le persone sbagliano circa otto volte al giorno ovvero oltre duecento mila volte nell’arco di una vita intera.Il motivo di questo meccanismo potrebbe essere un effetto rinfrescante per il nostro cervello.

Infatti, quando si sbadiglia si assume aria fresca e ciò raffredderebbe i liquidi dell’organismo e, in base a questo raginamento,  l’organismo è  stimolato a sbadigliare quando l’aria esterna è fredda e non quando è calda.

Ma le teorie sono davvero contrastanti sui motivi per cui le persone sbadigliano. Secondo altri esperti, questo effetto refrigerante non avrebbe alcun rignificato, anche se concordi che  i cambiamenti di temperatura possano innescare lo sbadiglio.

Un ‘altra scuola di pesiero ci dice che sbadigliare è un modo di comunicare che avrebbe, in qualche modo, effetti sui comportamenti del cervello, come l’imitazione. Per questo se qualcuno che sta vicino a noi sbadiglia, siamo tentati anche noi di replicare il gesto.