Perché spesso mi sento triste?

Ecco quattro motivi a cui (forse) non avevi pensato, ma che non ti aiutano ad essere felice.

Home > Lifestyle > Perché spesso mi sento triste?

Perché spesso mi sento triste? È una domanda che si pongono in tante persone. In realtà, la felicità non viene da sé, ma è qualcosa che si impara a riconoscere e ad apprezzare.

Come si fa ad essere felici

La felicità non significa avere tanti soldi, una casa bella e grande o una valanga di vestiti. Per essere felici non servono le cose materiali, ma si nutre delle piccole gioie quotidiane, degli affetti e dell’amore verso gli altri e nei nostri confronti.

Quandi si è infelici, qualcosa non va in noi, o meglio, non va il modo in cui concepiamo la vita e il nostro essere. L’infelicità ha tante  sfumature, che ricadono in un’oscurità emotiva, che nei casi peggiori può sfociare in uno stato di  depressione o altre malattie psicologiche.

Ecco sei motivi, a cui (forse) non avevi mai pensato, ma che invece possono renderti infelice.

1 – Ti preoccupi troppo

Aumento dello stress

La preoccupazione crea confusione interiore e non ti porta da  nessuna parte. Preoccuparsi sempre, di ogni cosa, ti blocca e non ti consente di agire. Piuttosto che provarci, preferisci nasconderti dietro alla paura di ottenere un risultato negativo. Le tue energie, invece,  dovrebbero essere spese per cambiare le cose e la tua vita.

2 – Vuoi controllare sempre tutto

A volte, abbiamo la sensazione di poter tenere tutto sotto controllo, ma sai qual è la verità? Non è proprio possibile. Una volta che avrai immagazzinato questo concetto basilare della vita, inizierai a vedere le cose da un altro punto di vista e a goderti la possibilità di viaggiare, lanciarti in nuove esperienze, senza considerare come andranno le cose. E ti sentirai più libera e felice.

3 – Ti confronti troppo con gli altri

Si tratta di un altro atteggiamento molto controproducente e cioè quello di misurare la propria vita o le proprie capacità con quelle degli altri. Ma è una cosa del tutto inutile.

Possiamo guardare cosa fanno gli altri, certo, ma in modo costruttivo. Cogliamo il buono e il meglio di loro per farne tesoro e per migliorare noi stessi, non per disprezzarci. Così riusciremo ad imparare nuove cose e ad accrescere il nostro bagaglio culturale,  esperienziale e di vita.

4 – Sei da sola

Le persone sono per loro natura delle creature sociali, che non possono vivere senza relazionarsi con gli altri. Quando ti rinchiudi in te stessa quando ti senti giù, invece di uscire e parlare con degli amici, è più difficile trovare la felicità.

Esci di più con le persone con cui condividere passioni e interessi. Sorridi e protenditi agli altri. Sarai sorpresa di quanto ciò ti aiuterà  a costruire relazioni importanti, per tutta la vita.