Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno

Come ogni anno per il mese della prevenzione del tumore al seno, a ottobre visite gratuite in tutta Italia.

Home > Lifestyle > Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno

Ottobre, mese della prevenzione del tumore al seno. La prevenzione è fondamentale per una diagnosi precoce che può portare a maggiori speranze di successo una volta individuata la giusta terapia da percorrere. Il 2 ottobre prenderà il via la grande marcia della prevenzione, con un programma nazionale itinerante promosso dalla Susan G. Komen. Ma non mancheranno le iniziative del Nastro Rosa della Lilt, quelle dell’Airc e di molte altre associazioni che ci parleranno dell’importanza della prevenzione.

prevenzione del tumore al seno

La prevenzione è fondamentale. Dovremmo tutte mettercelo in testa. Ogni anno dovremmo eseguire tutti gli screening gratuiti previsti dal Ministero della Salute, approfittando di campagne come quelle dedicate alla prevenzione del tumore al seno per poter accedere gratuitamente a visite e check up. Per un mese gli specialisti saranno a nostra disposizione per spiegarci tutto quello che c’è da sapere.

Prevenzione del tumore al seno

Ogni anno vengono diagnosticati in Italia 48mila nuovi casi di tumore del seno, il più frequente tra le donne. Grazie ai progressi della medicina e alle scoperte della ricerca scientifica, così come grazie agli screening per la diagnosi precoce, oggi di tumore al seno si muore meno che negli anni passati.

La prevenzione parte da lontano, ad esempio adottando stili di vita che siano sani:

  • No al fumo
  • No al consumo eccessivo di alcol
  • No a un’alimentazione povera di frutta e di verdura
  • No a un’alimentazione ricca di grassi di origine animale
  • No a una vita sedentaria

La dieta mediterranea è consigliata dagli esperti per ridurre il rischio di tumore al seno, associata ovviamente a un po’ di sana attività fisica moderata, almeno 30 minuti al giorno per almeno cinque giorni la settimana.

La prevenzione del tumore al seno dovrebbe cominciare a 20 anni con l’autopalpazione al seno, da eseguire ogni mese. Ogni anno andrebbero eseguiti controlli del seno da parte del proprio ginecologo di fiducia o del senologo, mentre dopo i 50 anni è consigliata una mammografia da eseguire ogni due anni. Nelle donne giovani, invece, se necessario si consiglia l’ecografia al seno.