Sale rosa himalayano come usarlo

Conosciuto come il sale più puro al mondo, ecco come si può utilizzare in cucina e in estetica.

Home > Lifestyle > Sale rosa himalayano come usarlo

Il sale rosa è ricavato dalla miniera di sale di Khewra, che è situata un po’ più a sud dell’ Himalaya e si può usare in vari modi. Il sale rosa si distingue proprio per il suo caratteristico colore, molto simile al Living Coral, colore Pantone 2019, ma non solo.

Sale rosa: le caratteristiche

sale-rosa-himalaya-come -usarlo

Il sale dell’Himalaya viene considerato il più puro al mondo, perché ricavato direttamente dai depositi salini. Questi ultimi sono antichi 250 milioni di anni e sono stati lasciati dall’acqua del mare, poi evaporata, sulle catene montuose himalayane.

Il sale rosa viene estratto direttamente dal terreno incontaminato di questi luoghi lontani.

Come si usa in cucina

Il sale rosa si può utilizzare in vari modi e, ovviamente, come condimento in cucina. Il sale dell’Himalaya si accosta a sapori delicati,  per condire il pesce cotto o affumicato.

Si usa anche in preparazioni a cottura lenta, come lo spezzatino di vitello. Il sale rosa si spolvera anche sulla carne bianca alla brace o le patate al forno.

Il sale rosa, essendo delicato, si può abbinare anche alle spezie, come lo zafferano, la paprika o il peperoncino.

Come si usa in estetica

Il sale rosa è conosciuto anche  per i suoi benefici per la cura della pelle. Quest’ultimo, infatti, si usa per fare degli scrub delicati sulla pelle,esercitando un delicato sfregamento dei granelli  direttamente sulla cute.

Il sale rosa esercita  una profonda azione di peeling naturale, eliminando le cellule morte. Sciolto nell’acqua da bagno, il sale rosa aiuta a rassodare e tonificare la pelle.

Infatti, i granuli sciolti  migliorano la circolazione e contribuiscono a contrastare la cellulite.

Come preprare i bagni salini

bagno

Per ottenere un effetto purificante, dovremo restare 30 minuti immersi nella vasca, riempita con acqua a trentasette gradi,  e con un chilo di sale himalayano.

L’acqua si può anche arricchire con qualche goccia di olio essenziale, da versare sul sale prima di scioglierlo in acqua. L’effetto detox è assicurato.