donna

Una donna arriva in ospedale pensando di avere un’emorragia ma scopre qualcosa che ha lasciato tutti senza parole

Quando i medici hanno scoperto cosa stava succedendo sono rimasti tutti sotto shock

Immagina di provare dolore, di andare dal dottore e di scoprire qualcosa di completamente diverso da quello che pensavi di poter avere. Questo è quanto successo ad una donna in un ospedale di Maceió, ad Alagoas, un piccolo ospedale del Brasile. La storia di questa paziente è diventata virale.

donna

La donna di nome Janiere Elza da Silva, di 42 anni, è stata ricoverata all’ospedale UPA Cidade Universitária, situato a Maceió, dopo aver lamentato dei dolori addominali. Janiere credeva di avere un’emorragia. I medici si sono subito messi all’opera per fare alla 42enne tutti gli esami necessari. Nel mentre, però, gli specialisti hanno fatto una scoperta che nessuno si aspettava.

Janiere non sanguinava internamente, ma era in travaglio. La donna era incinta senza nemmeno saperlo e il bambino stava per venire al mondo in quel momento. È stata una grande sorpresa e uno spavento, poiché si aspettava tutt’altro che una gravidanza.

donna in ospedale

Il parto è durato circa 30 minuti e il bambino è nato a circa 6 mesi, con un peso di 920 grammi. Essendo nato prematuro, il bambino è stato portato in terapia intensiva. La donna e suo marito hanno chiamato il loro bebè Valentino e la mamma, così come il papà, stanno bene. Non è la prima volta che si leggono storie su gravidanze silenziose ma la vicenda di Janiere ha fatto il giro del web ed è diventata virale.

sorpresa in ospedale

La gravidanza silenziosa, infatti, di solito non mostra segni e ci sono molte donne che finiscono per portare avanti una gravidanza senza rendersene conto. Il caso è molto più comune di quanto si possa pensare. Non è la prima volta che l’ospedale in cui è stata ricoverata la 42enne assiste ad un evento del genere.

in travaglio

Sempre presso l’UPA Cidade Universitária è stato segnalato un altro caso di una donna in travaglio inconsapevole. All’epoca, la donna di nome Claudiane da Silva, di 34 anni, era stata ricoverata in reparto lamentando dolore alla regione pelvica.