Urlare contro i propri figli e le conseguenze che comporta

La genitorialità non è una cosa facile, ma non è una scusa per urlare costantemente contro i propri figli.

Home > Lifestyle > Urlare contro i propri figli e le conseguenze che comporta

Molto spesso capita che i genitori si mostrino frustati dinanzi il comportamento, spesso troppo vivace, dei loro bambini. La genitorialità non è una cosa facile, ma non è una scusa per urlare costantemente contro i propri figli. Anzi, purtroppo, può essere un danno…

urlare-contro-i-propri-figli-conseguenze

Perdere la calma è normalissimo, dopotutto siamo umani! Ma oggi vogliamo parlarvi di uno studio pubblicato su The Journal of Child Development, che ci spiega che urlare contro i nostri bambini, può avere lo stesso effetto del picchiarli. I bambini costantemente sgridati, tengono a sviluppare, durante la crescita, tassi più alti di ansia e depressione. Non solo, crescono con una bassa autostima e disturbi del comportamento. Un bambino vede i suoi genitori come quelle persone, più grandi di lui, che si occupano di amarlo, lavarlo, dargli da mangiare e accudirlo. Quindi, una persona di cui si fidano. Quando vengono spaventati da questa stessa, il loro senso di sicurezza si infrange. Il cervello di un bambino, crea dei percorsi neurali che lo avvertono quando è in pericolo e incidono nella sua personalità, portandolo un comportamento a sua volta aggressivo. Urlare poi, non sempre è efficace! Ci riferiamo al bambino, che spesso non vuole nemmeno ascoltare. Serve soltanto al genitore, che stanco e senza pazienza, affronta così quel momento. Quindi, secondo gli esperti, l’unico modo per insegnare qualcosa ai propri figli e far capire loro dove sbagliano, è una conversazione calma. E’ importante mantenere un tono d’autorità, senza urlare e spigando al bambino perché quel comportamento è sbagliato. Stessa cosa quando fanno qualcosa di giusto, i bambini vanno lodati!

urlare-contro-i-propri-figli-conseguenze2

Questo non vuol dire che non bisogna mai urlare, ma non va fatto per risolvere ogni cosa!

urlare-contro-i-propri-figli-conseguenze3

Quindi il consiglio degli esperti è: una volta catturata l’attenzione di tuo figlio, assicurati di modulare la tua voce e rimedia alla situazione in modo calmo.

Voi cosa pensate al riguardo?

urlare-contro-i-propri-figli-conseguenze6

Leggi anche: I terribili 2 anni: 10 cose che fanno i bambini a quell’età che confermano la tesi