Come gestire casa, lavoro e figli

Casa, lavoro e figli... e magari un po' di tempo da dedicare a noi. Come fare per poter gestire tutto quanto?

Home > Mamma > Come gestire casa, lavoro e figli

Come gestire casa, lavoro e figli. Bella domanda. A volte ci chiediamo perché ancora non è stata inventata la bacchetta magica. Siamo nel 2019 e ancora la maggior parte delle incombenze tra casa e figli riguarda le donne. Che talvolta sono anche molto impegnate con il lavoro fuori casa. Le giornate sono sempre e solo di 24 ore. Cosa fare per non impazzire? Collaborazione, prima di tutto, e poi gestione del tempo a disposizione, fissandosi delle priorità. E arrivare fin dove si arriva!

casa e figli

Sitly, piattaforma specializzata nella messa in contatto di genitori e babysitter, ha condotto una ricerca europea che svela che il 95% delle mamme italiane ammette di trovare difficoltà a conciliare lavoro e famiglia. Per 4 mamme su 5 sono insufficienti i giorni di maternità e paternità previsti per legge, mentre l’80% delle donne italiane credono che un aiuto potrebbe arrivare dalla flessibilità negli orari lavoratori.

Praticamente tutte le mamme, però, si lamentano di non avere abbastanza tempo da dedicare a loro stesse, così come ai loro figli e anche al loro partner. Conciliare il lavoro con tutti gli impegni della famiglia e il tempo da dedicare alla casa per alcune mamme è impossibile, almeno per il 3%. Cosa si potrebbe fare per migliorare la condizione delle donne e delle famiglie in generale? Cambiare mentalità e dividersi i compiti potrebbe essere già un ottimo passo. Ma ce ne sono anche altri da compiere.

Congedo di paternità e di maternità

Per poter gestire il rapporto famiglia/lavoro si potrebbe aver bisogno di un periodo di maternità e anche di paternità più lungo. In Italia è ancora insufficiente. E anche in Spagna e in Svizzera le cose non vanno meglio, visto che le donne chiedono più giorni di congedo. Vanno meglio le cose per le mamme del Nord Europa, come Danimarca e Norvegia. In Finlandia è il paradiso, visto che ritengono i giorni di congedo, 105 per le mamme e 54 per i papà, più 158 giorni da spartirsi, più che sufficienti.

Come gestire casa, lavoro e figli

Organizzare le giornate

Le mamme italiane lamentano anche di non avere mai a disposizione abbastanza tempo per loro. Pensano ai loro figli, poi ai partner, alla carriera e infine alle relazioni sociali. Lo sapete che il 34% delle mamme italiane non esce? Solo il 3,3% riesce a farlo ogni settimana. Il 30% delle mamme dice di aver perso interesse a organizzarsi una serata dopo la gravidanza. E ci sono molte donne che non sentono più il bisogno di uscire, magari con le amiche.

Eppure l’81,9% delle donne intervistate dichiara di non aver tempo per se. C’è chi sogna di fare sport, chi di andare semplicemente dall’estetista, chi di andare a una mostra. Ma anche semplicemente di rilassarsi.

Cercare di organizzare le giornate, dividendosi i compiti, facendo una lista delle priorità, per scartare le cose che non sono indispensabili, relegandole proprio come ultima scelta, e inserendo dei momenti per se, anche solo un caffè con le amiche, potrebbe essere la soluzione giusta. Insieme a politiche davvero a sostegno delle famiglie!