Alimentazione in gravidanza e allattamento

Alimentazione in gravidanza e allattamento: cosa mangiare e cosa no

Alimentazione in gravidanza e allattamento, ecco cosa le future e neo mamme devono mangiare e cosa sarebbe meglio evitare.

Alimentazione in gravidanza e allattamento, cosa mangiare e cosa no per permettere una crescita sana del bambino in grembo e una volta venuto al mondo? È fondamentale che la futura e la neo mamma stia molto attenta a quello che porta in tavola. La donna in stato interessante nutre il bambino dal suo sangue attraverso il cordone ombelicale. E poi dopo attraverso il latte materno. Quindi è indispensabile seguire un’alimentazione adeguata.

Alimentazione in gravidanza e allattamento

Bisogna sempre chiedere consiglio al proprio medico ginecologo per uno schema alimentare personalizzato da seguire scrupolosamente per il benessere di mamma e bambino. L’IVI, Istituto Valenciano di Infertilità, ci dà i suoi utili consigli, grazie alla dottoressa Daniela Galliamo, direttrice del centro di Roma.

Cosa mangiare in gravidanza

Ecco cosa le mamme in dolce attesa e durante l’allattamento dovrebbero mangiare:

  • Frutta e verdura in quantità, ma devono essere ben lavate. E la frutta va sbucciata.
  • Sì alla carne ben cotta.
  • Sì anche ai pesci delicati: sogliola e merluzzo cucinati al vapore.
  • Le uova devono essere ben cotte per evitare la salmonellosi.
  • Il latte va bollito per evitare l’Escherichia Coli.

Alimentazione in gravidanza e allattamento

Cosa non mangiare in gravidanza

Lunga la lista delle cose da non mangiare, che possono mettere a rischio la gravidanza:

  • No a pesce crudo, molluschi, crostacei, carni poco cotte, insaccati, pollame e selvaggina, per il rischio di toxoplasmosi.
  • No alle bevande alcoliche, perché l’alcol può causare danni al bambino e provocare aborto.

In allattamento

E in allattamento? La Dottoressa Galliano suggerisce di non seguire una dieta specifica: “È però consigliabile l’assunzione di proteine, lipidi e glucidi, oltre a frutta fresca e verdure. E’ inoltre fondamentale bere almeno 2 litri e mezzo di acqua al giorno, mentre sono da evitare il fumo, i superalcolici e la birra e non bisogna superare le 2 tazzine di caffè al giorno. Per il benessere del lattante sarebbe meglio dire ‘no’ anche a selvaggina frutta secca crostacei, fragole, arachidi e cioccolata ed evitare cavoli, aglio, cipolle, pepe e peperoncino”.

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

Sintomi che il parto si avvicina

Sintomi che il parto si avvicina

Acido folico a cosa serve in gravidanza

Acido folico a cosa serve in gravidanza