Come coprire i capelli bianchi in gravidanza

Ecco qualche consiglio per nascondere la ricrescita, senza rischi.

Home > Mamma > Gravidanza > Come coprire i capelli bianchi in gravidanza

Anche se i capelli bianchi sono uno dei trend consolidati in fatto di tendenze colore capelli 2019, non tutte le donne hanno voglia di avere i capelli argentati ed è giusto così. Ma come coprire i capelli bianchi in gravidanza, quando la donna deve stare alla larga da prodotti chimici o comunque nocivi per il feto.

Tintura capelli in gravidanza

State serene, anche durante la gravidanza i capelli si possono tingere, ma dovremo utilizzare i prodotti giusti. Sicuramente, il vostro parrucchiere saprà consigliarvi cosa fare, ma, nel frattempo vi diamo qualche consiglio.

Attenzione alle sostanze contenute nei prodotti

In gravidanza non si può fare la tintura a meno che non utilizziamo prodotti sicuri e privi di sostanze potenzialmente tossiche per il feto o irritanti per la mamma – un ingrediente, ad esempio, che una donna incinta non deve toccare è l’ammoniaca.

Inoltre, quando la donna è in attesa, le variazioni ormonali possono alterare il corpo e renderlo maggiormente sensibile alle reazioni allergiche e alcune sostanze contenute nei prodotti per la colorazione dei capelli sono potenzialmente sensibilizzanti.

Come fare la tintura ai capelli

La regola generale è che in gravidanza, se non è necessario, è preferibile evitare la tinta ai capelli. Come ci spiegano gli esperti, il cuoio capelluto è una zona da cui l’organismo assorbe  tutte le sostanze con cui viene a contatto e che possono arrivare al feto. Tuttavia, per coprire i capelli bianchi in gravidanza, dovrete prendere alcune precauzioni.

Innanzitutto dovrete diminuire la frequenza, per cui fate la tinta solo al massimo una volta al mese e con un breve tempo di posa. Inoltre, il tempo in cui il colore sta in posa non deve superare la mezz’ora circa.

E’ preferibile non applicare il prodotto a diretto contatto con il cuoio capelluto, ma solo sui capelli, lasciando un minimo di margine, senza toccare il cuoio capelluto. In ogni caso, per evitare ogni possibile rischio per il feto, è meglio evitare di colorare i capelli, specialmente nei primi tre mesi.

Quali colorazioni si possono fare

henne-curiosità

Sicuramente le colorazioni che si usano in gravidanza sono senza ammoniaca,  ma a base di estratti vegetali. Una alternativa al colore sono i colpi di sole, che decolorano il fusto.

Si possono utilizzare poi i tinture naturali, come shampoo coloranti a base vegetale – come l’henné, un ottimo alleato per la bellezza delle donne in gravidanza. Anche la camomilla in infuso si può applicare sui capelli per ottenere dei meravigliosi riflessi chiari.