Fumare in gravidanza: cosa succede al feto

Non è uno scherzo. Certi piaceri dobbiamo metterli da parte quando si aspetta un bambino. Ecco perché.

Home > Mamma > Gravidanza > Fumare in gravidanza: cosa succede al feto

Fumare in gravidanza non si può fare. Non si può  solo ridurre la quantità di sigarette, no, non basta a prevenire tutti i pericoli per il  feto associati al fumo e non si deve inspirare fumo passivo. Ecco perché.

Fumo e gravidanza: i rischi da conoscere

Se una mamma continua a fumare in gravidanza deve sapere che vi è un alto  rischio di parto prematuro, di aborto spontaneo e di gravidanza extrauterina.

Il fumo danneggia direttamente il bambino e dunque non ne vale la pena continuare ad accendere sigarette durante il periodo di gestazione.

Le sostanze dannose del fumo, dai polmoni della mamma raggiungono il flusso sanguigno, la  placenta e il cordone ombelicale, fino al feto.

Cosa succede se fumi in gravidanza

Gli eseprti ci dicono che l’effetto principale riguarda la riduzione dell’apporto di ossigeno, che serve per una crescita adeguata del bambino.

Se manca l’ ossigeno, non si ha un corretto sviluppo dei polmoni, e il cuoricino del piccolo è costretto a pompare con una maggiore frequenza.

Tra gli effetti negativi che il fumo può determinare in gravidanza vi sono dunque:

  • Aborto spontaneo
    Distacco di placenta
    Gravidanza ectopica (quando l’impianto dell’embrione avviene in sedi diverse dalla cavità uterina)
  • Rottura prematura delle membrane
    Morte intrauterina
    Basso peso alla nascita
    Morte improvvisa
    Problemi respiratori
    Rischio di malattia cardiovascolare in età adulta
    Problemi comportamentali e sviluppo intellettivo compromesso

Gli altri danni che può subire il bambino

Vietato fumare

La riduzione del numero delle sigarette  non riduce questi rischi per il feto. I bambini che nascono dalle donne fumatrici hanno inoltre un maggiore rischio di ospedalizzazione nel corso del primo anno di vita e più possibilità di sindrome da morte in culla.

La cosa migliore da fare è dunque smettere ancor prima della gravidanza di fumare e comunque sicuramente non appena avvenuto il concepimeto la donna non dovrebbe più fumare.