sono incinta

Sono incinta, e adesso? Fermati e respira, l’avventura è appena iniziata

Sono incinta: la tua vita che cambia e tutte le nuove emozioni che ti porterà la gravidanza

Ci hai pensato mille volte, ti sei guardata allo specchio immaginando come sarebbe stata quella pancia, hai tirato la maglietta per farla diventare più aderente: “sono incinta” adesso puoi dirlo davvero.

Un nuovo viaggio che inizia tra paure e riflessioni

Sì, la tua vita sta per cambiare ma non devi preoccuparti perchè sarà semplicemente meraviglioso. Chiudi gli occhi, porta le mani sul ventre: un piccolo cuoricino che batte sta iniziando a crescere dentro di te proprio in questo momento. Adesso sembra ancora così lontano quel momento e ti rendi conto di non sapere davvero che cosa ti aspetterà.

Ci sarà un momento in cui tutto cambierà, in cui non sarai più solo tu ma avrai una piccola vita tra le braccia e la responsabilità di un nuovo piccolo essere umano da far sorridere ogni giorno. Forse non esiste un vero e proprio momento in cui si diventa mamma.

Alcune dicono che coincida con il taglio del cordone ombelicale, altre sono certe che sia alla prima poppata, altre ancora vanno a ritroso e dicono che il momento in cui si diventa mamma è quando scopri di essere incinta. Anche se non c’è certezza sul quando, è pur vero che tutte le donne si chiedono come sarà quel momento. Ogni giorno per i prossimi nove mesi ti chiederai come sarà per te in cui arriverà il tuo piccolino, quell’attimo in cui riempirà i suoi polmoncini di ossigeno e lancerà un primo urlo alla vita.

Diventare mamma

Sono incinta, suona strano vero? Arriverà quel momento in cui stringerai questa nuova vita tra le braccia, guarderai quel fagottino e con lo sguardo ti chiederà di essere sua madre, di prendersi cura di lui o lei, di ogni suo bisogno, di essere presente in momento e per sempre.

Lo guarderai e sarà uno sconosciuto che conosci però da tutta la sua vita, forse ti somiglierà, forse ancora no. Lo guarderai e avrà un occhio chiuso e uno aperto, ma ti osserverà, non ti mollerà un attimo e ti chiederà di ritrovare te stessa in lui, di sentire che l’hai fatto tu che è pelle della tua pelle, sangue del tuo sangue, la sua aria è tua e dovrai vegliare su quel piccolo essere di gioia ogni giorno

Sarà stato parte di te per nove mesi, lo avrai generato, alimentato, coccolato e curato e sarai la sua mamma. Sentirai in lui il tuo odore viscerale e la consapevolezza di sapere che solo tra le tue braccia quel piccolino ha il suo posto nel mondo. Sentirai una scarica di adrenalina fortissima e inizierà tutto così, con un pianto che sarà un po’ tuo e un po’ suo ma che vi lascerà tanta felicità a entrambi. 

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

Sintomi che il parto si avvicina

Acido folico a cosa serve in gravidanza