Dormire bene in gravidanza: tutti i modi per riuscirci

Trucchi e posizioni per capire come dormire bene in gravidanza: ecco una piccola guida

Dormire in gravidanza può essere complicato, anche se ne hai davvero bisogno. Ecco le migliori posizioni per dormire durante la gravidanza, problemi e soluzioni comuni e altri suggerimenti per ottenere quello che desideri. Tra le corse del bagno di mezzanotte, il bruciore di stomaco e un metabolismo completamente diverso che sta alzando il termostato interno, oltre a un pancione crescente che rende il comfort sempre più difficile, il sonno può essere complicato durante la gravidanza. Consideralo una sorte di preparazione alle notti insonni che ti attendono dopo la nascita. Detto questo, dormire a sufficienza è più importante che mai ora che dormi per due.

Perché il sonno è così importante durante la gravidanza?


Il sonno è il momento in cui il tuo corpo si ripristina e si ripara da solo. È così che i tuoi vasi sanguigni si ripristinano, il che è particolarmente importante ora che sono sottoposti a una maggiore pressione dal flusso sanguigno extra necessario per sostenere il tuo bambino.

Il sonno mantiene anche il sistema immunitario – che viene soppresso per sostenere la gravidanza – sano. E il sonno controlla come il tuo corpo reagisce all’insulina; non ottenere abbastanza risultati in un livello di zucchero nel sangue più elevato, aumentando il rischio di diabete gestazionale.

Quindi, anche se la vita si mette in mezzo, fai in modo di mettere da parte almeno sette ore a notte per dormire.

Quali sono le migliori posizioni per dormire quando sei incinta?

La migliore posizione di sonno quando ti aspetti è sul lato sinistro. Questa posizione è ideale per la circolazione, ottimizzando l’ossigeno e i nutrienti che arrivano al bambino, nonché la funzione renale, riducendo il gonfiore. Passato il primo trimestre, diventa impossibile mentire sullo stomaco per ovvie ragioni.

Dovresti anche evitare di sdraiarti sulla schiena per tutta la notte. Il peso del tuo utero in crescita preme sulla tua vena cava, l’arteria dove scorre il sangue dalla parte inferiore del corpo al cuore, disturbando la circolazione e forse facendoti girare la testa. L’utero pesa anche sull’intestino e sulla schiena, peggiorando i comuni sintomi della gravidanza come mal di schiena e le emorroidi.

Ti aspettavi che la privazione del sonno derivasse dall’avere un bambino, ma potresti non aspettarti che inizi davvero fino a quando non avresti avuto il bambino. Ora sai: può essere quasi difficile dormire bene la notte quando sei incinta come lo è quando sei un nuovo genitore. Infatti, secondo uno studio del 2016, il 78% delle donne ha problemi di sonno ad un certo punto durante la gravidanza. Con tutto ciò che accade nel tuo corpo – e nel cervello – non c’è da meravigliarsi che un riposo di una notte intera possa essere così sfuggente.

Come ridurre il bisogno frequente di fare pipì?


Di solito nel primo e terzo trimestre il bisogno di fare pipì diventa più frequente, anche la notte, spezzando così il sonno. Succede perché i livelli dell’ormone della gravidanza hCG sono più alti e questo può significare dover correre frequentemente in bagno, giorno e notte. Inoltre, i reni devono filtrare fino al 50% in più di sangue del solito, il che significa anche più urina (in pratica, stai facendo pipì per due). Nel terzo trimestre, l’utero in crescita preme sulla vescica, aumentando la voglia di andare in bagno.
Cosa si può fare al riguardo: bere molti liquidi durante il giorno, ma ridurli quando è più vicino l’ora di andare a letto (vale a dire probabilmente è meglio non gorgogliare una bottiglia d’acqua da 2 litri proprio prima di andare a dormire). Quando ci si alza la notte è meglio lasciare una luce notturna in bagno (o installa un semplice dimmer). La luce eccessiva può rendere più difficile riaddormentarsi.

Quali tisane si possono bere in gravidanza?


La camomilla è un tipo di tisana. Potresti goderti una rilassante tazza di camomilla in ogni occasione. Ma alcuni medici raccomandano di limitare il consumo di tisane durante la gravidanza. Ecco uno sguardo ai benefici e ai rischi per la salute. Il tè di camomilla è sicuro da bere durante la gravidanza?
Esistono due tipi principali di tè: a base di erbe e non a base di erbe. I tè non alle erbe sono fatti dalle foglie delle piante di tè. Contengono caffeina. Anche le forme decaffeinate contengono caffeina.

In genere si raccomanda alle donne in gravidanza e in allattamento di stare alla larga o almeno di limitare la quantità di caffeina che consumano ogni giorno. Questo perché un bambino in via di sviluppo non è in grado di elaborare la caffeina nel proprio sistema, così come un adulto. Questa raccomandazione include qualsiasi tipo di caffeina e non solo la caffeina presente nel tè. C’è caffeina in cibi e bevande tra cui cioccolato, caffè e soda. Se consumi più di una fonte di caffeina al giorno durante la gravidanza, stai aumentando la quantità di caffeina nel tuo sistema.

Pertanto, è importante essere consapevoli di tutte le fonti di caffeina.

Le seguenti categorie includono tè che non sono a base di erbe e contengono elevate quantità di caffeina: nero, verde, oolong. Il tè verde potrebbe essere una buona scelta. Essere consapevoli dell’assunzione di caffeina durante la gravidanza e mantenere l’assunzione a una quantità moderata.

Cos’è la tisana?

Le tisane sono fatte da varie parti di piante. Sono fatti con radici, bacche e semi di una pianta. Le vere tisane sono naturalmente prive di caffeina. Leggi l’etichetta per scoprire tutti i tè di cui non sei sicuro. Non tutte le tisane sono considerate sicure per le donne in gravidanza dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti. Ciò è dovuto principalmente ai tipi di erbe utilizzate e alla quantità di studi che la FDA è stata in grado di condurre con donne in gravidanza.

Quali sono i benefici del bere la camomilla?

Il tè di camomilla sembra simile ed è legato alla margherita. C’è camomilla tedesca o romana. È stato usato dai tempi dell’antico Egitto. Quello usato più spesso è la camomilla tedesca. Per la maggior parte delle persone, bere la camomilla ha benefici per la salute. Questi includono una dose di antiossidanti, aiutano con il sonno e proprietà anti-infiammatorie.

Il tè di camomilla ha un effetto calmante e aiuta a prevenire raffreddori e altre malattie. Inoltre, bere tè di qualsiasi tipo può aiutare a mantenere il corpo idratato. Tuttavia, molti medici usano cautela in relazione alle donne in gravidanza che bevono tisane, compresa la camomilla. Questo semplicemente perché non sono stati condotti studi sufficienti per garantirne la sicurezza.

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

Sintomi che il parto si avvicina

Acido folico a cosa serve in gravidanza