L’inaspettata gravidanza di Kate

Avete mai sentito parlare di superfetazione? Ecco la storia di Kate...

Home > Mamma > L’inaspettata gravidanza di Kate

La maggior parte delle coppie innamorate, decide di fare un bambino, perché vuole creare una famiglia e rafforzare l’amore che li unisce. C’è chi ci riesce al primo colpo e chi invece, ci prova per anni, nella disperazione. Molte donne, dopo averci provato e riprovato per più di un anno, sono solite rivolgersi ad uno specialista, in cerca d’aiuto.

Oggi vogliamo raccontarvi, proprio riguardo questo argomento, di un caso che si è diffuso sui social network. I protagonisti della storia, sono Kate e Peter Hill di Brisbane, due innamorati che vivono in Australia e che hanno sempre sognato di avere un figlio. Purtroppo, quando si decisero a provarci, Kate scoprì di avere la sindrome dell’ovaio policistico, una malattia in cui la donna ha uno squilibrio degli ormoni sessuali femminili. In questi casi, non è facile rimanere incinta, ma c’è la possibilità, però, di ricorrere ad un trattamento ormonale, per facilitare la gravidanza. Poco dopo aver iniziato questo trattamento, Kate ha scoperto di aspettare due gemelli. Purtroppo uno dei due non si è sviluppato e, quindi, lo ha perso. Ma la speranza che l’altro potesse sopravvivere, era sempre più viva. Dopo dieci giorni, dalla triste notizia, i medici avevano un’altra cosa da dire a Kate… la donna era di nuovo incinta! Ma cosa vuol dire precisamente? Il dottor Brad Armstrong del Greenslopes Private Hospital era la prima volta che vedeva un caso del genere, non riusciva a crederci, ne tanto meno a spiegarselo. Poi, dopo le dovute ricerche, scoprì che questo fenomeno si chiama “superfetazione”, un rarissimo caso in cui, dopo la fecondazione di un ovulo, si presenta un altro “eccezionale” ciclo mestruale e quindi la fecondazione di un altro ovulo.

Alla fine della gravidanza, Kate ha dato alla luce due bellissime e identiche bambine, Charlotte e Olivia. Loro sono il decimo raro caso di superfetazione in tutto il mondo.

Questo, per i loro genitori, le rende ancora più speciali.

Avevate mai sentito parlare prima di questo fenomeno?

Leggete anche: La rara gravidanza di Kelly