Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

Quando una nuova gravidanza? Ecco i risultati di una ricerca.

Home > Mamma > Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

Di recente, i ricercatori hanno studiato un gruppo di oltre 1,7 milioni di mamme e hanno scoperto quando è meglio avere un secondo o un terzo bambino. La loro ricerca ha dimostrato che l’intervallo di tempo tra la nascita di un bambino e il prossimo ha un impatto significativo sia sulla salute mentale che su quella fisica di una madre.

Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

È interessante notare che sia un periodo di tempo eccessivamente lungo che uno troppo breve può causare questo effetto negativo. Per breve intervallo di tempo si intende un periodo che dura meno di 18 mesi e per intervallo lungo fino a 60 mesi.

Il 30% delle madri che hanno risposto allo studio hanno deciso di rimanere nuovamente incinte entro 18 mesi dal parto. I ricercatori hanno concluso che un tale intervallo può causare alcune complicazioni, tra cui il travaglio prematuro e la carenza di peso nei bambini.

Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

Oltre a ciò, intervalli brevi possono aumentare il rischio di mortalità materna e di disturbi ipertensivi della madre, tra cui emorragia e anemia.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, un periodo di tempo preferibile tra le gravidanze che è sicuro per la salute del bambino e della madre è un minimo di 24 mesi e un massimo di 5 anni.

Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

Tuttavia, ciò non significa che non bisogna in ​​nessun caso avere figli prima o dopo di questi limiti di tempo. La cosa più importante è capire se una donna sia preparata emotivamente e fisicamente per una nuova gravidanza, magari chiedendo un parere medico.

Gravidanza geriatrica

Come si legge su SaluteLab, la gravidanza geriatrica è il termine che indica la gravidanza nelle donne di 35 anni e oltre, introdotto decenni fa per affrontare alcune preoccupazioni associate alla gravidanza in un’età avanzata.

Quando una donna può pensare a una nuova gravidanza?

Infatti, le donne di età pari o superiore ai 35 anni hanno un rischio leggermente più elevato di patire alcune complicazioni, tra cui il parto prematuro, il peso basso alla nascita del bambino, anomalie cromosomiche, la pressione alta durante la gravidanza e il diabete gestazionale. Comunque, se la donna è in buona salute, i suoi rischi sono piuttosto ridotti.

Il termine gravidanza geriatrica ​, comunque, è diventato in disuso, anche se alcuni medici lo usano ancora. Il termine è stato sostituito con uno più accettabile e neutro: età materna avanzata.