Mamma incinta di tre gemelli

Texas, mamma sconfigge il Coronavirus e partorisce tre gemelli

Donna incinta di tre gemelli prima sconfigge il Coronavirus e poi partorisce

Donna incinta di tre gemelli risulta positiva al Coronavirus. Fa tutto quello che è possibile per guarire prima del parto e così guarisce poco prima di partorire i suoi tre piccoli bambini. Che sono venuti al mondo sani e senza traccia del virus da Covid-19, per fortuna.

Gravidanza plurigemellare

Maggie è una donna del Texas che durante un controllo dal ginecologo l’8 maggio scorso ha scoperto di essere positiva al Coronavirus. All’epoca era incinta di 28 settimane e aspettava tre gemelli. La donna aveva già un figlio di 5 anni. Quando ha scoperto di essere positiva non era preoccupata per se stessa, ma per tutti i suoi piccoli. Sperava di potersi prendere cura del primogenito e portare a termine la gravidanza.

Donna incinta positiva al Coronavirus

Era preoccupata per la salute dei tre gemelli, per il marito e per il figlio di 5 anni, nonché per le infermiere e i medici che si prendevano cura di lei“. Durante il ricovero, Maggie si è tenuta in contatto su FaceTime con la famiglia, incluso il marito, anche lui Covid positivo. Per fortuna il bambino stava bene. Per Maggie, però, viste le condizioni di salute la situazione era decisamente grave.

Mamma incinta di tre gemelli

Maggie era molto preoccupata, ma ha continua a lottare. Ed era la paziente migliore che si potesse avere. Si è sempre presa cura di chi curava lei ed è sempre stata attenta ai bisogni di tutti. Nonostante fosse lei la malata e per di più incinta di tre gemelli. Per tutta la gravidanza è stata sottoposta ai test, fino all’ultimo in cui finalmente è risultata negativa. Il peggio era passato, poteva finalmente voltare pagina.

View this post on Instagram

Meet the #firecracker who beat COVID19 during her 3rd trimester then delivered healthy triplets with an attitude brighter than fireworks on the #FourthofJuly. On May 8, at 28 weeks pregnant, Maggie arrived for her scheduled admission so she and her babies could be monitored in the APU. When she presented, she received a COVID test, which is now standard to safeguard patients and those who provide care. 48 hours later, on Mother’s Day, Maggie’s care team arrived in her room in full PPE to report her test results: She was positive for COVID-19. Maggie’s main concern was everyone but herself. She worried about the health of the triplets, her husband and their 5 year old son, as well as the nurses and physicians caring for her. During her weeks in APU, Maggie spent a lot of time FaceTiming with her family, including her husband who was also COVID-positive, and bonding with her nurses. Maggie shared that not only did her nurses learn her routine and anticipate her needs, but they would sit with her for an hour at a time, sweating under their PPE, just to keep her company. On June 4, after 5 COVID tests, with the final 2 negative, Maggie learned that “Baby A’s” cord was wrapped around her neck, and she would have a C-section that day at 4 pm. Because her husband hadn’t received his 2nd negative test, she received support from her nurses and family virtually. Maggie remembers that at exactly 3:59 pm, her father called to pray with her, and when it was time for her epidural, a nurse hugged her tightly until it was complete. “Baby A,” Isabella, “Baby B,” Nathaniel, and “Baby C,” Adriel were born 2 minutes apart. Everyone was amazed by how well Maggie did. She and her babies, born at 32 weeks, were healthy, safe and undeniably resilient. 1 month later, Isabella, Nathaniel and Adriel are growing bigger and healthier by the day in the Level II #NICU. Maggie shared that while it is hard to not have the babies home, she’s OK because she knows they are receiving the best possible care from a specialized team dedicated to their health and keeping them safe during the pandemic. Read the full story and Maggie’s advice to moms expecting during COVID on our Facebook page.

A post shared by The Woman's Hospital of Texas (@thewomanshosptx) on

Dopo il test negativo, è stata sottoposta a cesareo, perché uno dei due bambini aveva il cordone ombelicale avvolto intorno al collo. Quel giorno accanto a lei c’era anche il marito, finalmente negativo anche lui. E così la donna ha dato alla luce a tre bambini, tutti sani. Si chiamano Isabella, Adriel e Nathaniel.

Il gemello scomparso

Il gemello scomparso

Deve andare in bagno prima dell'ecografia ma i medici non glielo consentono

Deve andare in bagno prima dell'ecografia ma i medici non glielo consentono

Se vedi una farfalla viola sulla culla di un bambino, non fare domande alla mamma. Ecco perché

Se vedi una farfalla viola sulla culla di un bambino, non fare domande alla mamma. Ecco perché

E' stata definita la peggiore madre del mondo perché ha gettato il gelato dei suoi bambini

E' stata definita la peggiore madre del mondo perché ha gettato il gelato dei suoi bambini

Ecco come sono diventate le 6 gemelline più famose del mondo

Ecco come sono diventate le 6 gemelline più famose del mondo

Il bacio del defunto

Il bacio del defunto

Indagato: lascia la figlia di un anno chiusa in auto e va a fare la spesa

Indagato: lascia la figlia di un anno chiusa in auto e va a fare la spesa