Il diavolo non veste solo Prada

Tre fashion editor da seguire e a cui ispirarsi

 

Il caschetto più temuto dell’universo fashion, quello di Anne Wintour, direttrice di Vogue America, si dice abbia potere di vita e di morte sulle collezioni di stilisti emergenti e non. Se la moda è un’arena, il suo pollice può cambiare le sorti di ogni aspirante designer. Non a caso lei ha ispirato l’ormai film cult Il diavolo veste Prada, dove le sue (firmatissime) vesti erano interpretate dalla memorabile Meryl Streep.
Oltre ad Anne Wintour c’è però di più e la schiera della fashion editor dei magazine di moda più importanti è ben nutrita. Sempre impeccabili, sorridenti quanto basta nelle foto che le ritraggono fuori dalle sfilate. C’è chi pensava che sarebbero state messe da parte dal fenomeno fashion blogger. La verità è che, social alla mano, anche loro sono diventate ben presto delle vere e proprie web influencer, regine di Instagram e con migliaia di follower su Twitter.

Perché seguirle? Quello che indossano loro è quello che poi vedremo pubblicato nelle pagine delle nostre riviste preferite. E non pensate che si vestano solo Prada o Dolce e Gabbana: mixano pezzi luxury, stilisti emergenti e brand low cost. Vedere il loro Instagram per credere.
Eccone tre di cui innamorarsi a prima vista e che non potete non seguire.

JULIA  SARR  JAMOIS

I look di Julia Sarr Jamois

Londinese classe ‘88, nel 2010 a soli 22 anni diventa editor di Wonderland Magazine. Un passato da modella e una carriera iniziata dopo uno stage da I-D magazine (la rivista britannica di moda e arte, fondata negli anni ’80, considerata tra le più influenti e d’avanguardia) dove ora è Senior Fashion Editor.

Il suo stile? Un mix di colori, stampe, tessuti (spesso predilige il  jeans) e tanto vintage. Merito anche della madre che negli anni ’80 vendeva abiti in un mercatino a Brixton. Ai pezzi degli stilisti più famosi, abbina spesso Topshop e le immancabili sneakers Nike.

EVA CHEN

evachen
Lo streetstyle di Eva Chen

Newyorchese di origini orientali, per due anni Editor in Chief di Lucky Magazine (e con un passato da Harper’s Bazaar, Elle e Wall Street Journal), Eva Chen è Global Head of Fashion Partnership di Instagram. Una delle prime nel settore a comprendere le potenzialità di questo social, dove vanta quasi 600,000 follower.
Corre da una parte all’altra della Grande Mela indossando Birkenstock (in limited edition) e jeans Levi’s per poi cambiare abito optando quasi sempre per il mini. Dal suo Instagram traspare una predilezione per le scarpe (come darle torto) che fotografa direttamente dal taxi.

CAROLINE ISSA

La sofisticata Caroline Issa

Elegante e sofisticata, difficile trovare altri aggettivi per descrivere la splendida Caroline Issa. Nata a Montreal da mamma cinese e padre libano-iraniano, dopo aver girato il mondo e lavorato per una società di consulenza (ha una laurea in Business Management) ha fondato a Londra Tank Magazine. Un sorriso che abbaglia, nude make up e una grazia che la contraddistingue anche quando indossa felpa e slip-on. Ogni suo look è da copiare.