Le scarpe migliori per camminare

Quali sono le scarpe migliori per andare a camminare? Ecco i nostri consigli!

Home > Fashion > Le scarpe migliori per camminare

Quali sono le scarpe migliori per camminare? Se avete deciso di rimettervi in forma o se avete promesso che da oggi in poi farete più attività fisica, la camminata può venire in vostro soccorso. Il walking, la camminata sportiva veloce, è un modo perfetto per dimagrire. Magari andando a camminare in compagnia, approfittandone per fare quattro chiacchiere con le amiche. Fondamentale avere ai piedi la scarpa giusta. Perché con la scarpa sbagliata non si va da nessuna parte. Anzi, potreste rischiare di rovinare i vostri piedi.

scarpe per camminare

Andare a camminare fa bene alla salute. Ci dà una mano non solo a perdere peso e dimagrire, rimanendo in forma, ma è anche un vero e proprio toccasana per la salute di ogni parte del nostro organismo. Camminare fa bene e dovremmo ricordarcelo più spesso. Anche solo parcheggiando l’auto più lontano o ritagliandoci un po’ di tempo per noi ogni settimana.

L’abbigliamento per andare a camminare deve essere idoneo. Così come le scarpe. Ogni attività fisica dovrebbe avere il modello adatto. Una scarpa perfetta per uno sport, potrebbe non esserlo per un altro. Se si decide per il walking dobbiamo optare per una scarpa che ci aiuti ad avere il miglior appoggio del piede a terra, senza dimenticare che deve ammortizzare ogni passo.

scarpe migliori per camminare

Come scegliere la scarpa per andare a camminare

Innanzitutto la scarpa deve avere una suola che sia in grado di permettere al piede di appoggiarsi bene con il tallone. Quando camminiamo veloce, infatti, il primo impatto, quello più forte, è sul tallone, per poi proseguire con tutto il piede per arrivare fino alla punta delle dita. Per poi ricominciare da capo. Le scarpe da running non vanno bene, così come quelle da trekking, troppo rigide. Meglio optare per calzature più morbide. No alle sneakers che usiamo tutti i giorni, perché non ci proteggono dagli urti.

La tomaia poi deve essere realizzata in materiale tecnico e traspirante. Così il piede non suda troppa e l’umidità non rimane dentro la scarpa. Optiamo per scarpe morbide e comode, del numero giusto. Sembra una banalità, ma è fondamentale per non avere dolore ai piedi dopo ogni sessione di allenamento.