Sfilata aperta al pubblico: per Missoni il pret-à-porter da MFW è democratico

Ancora una volta il marchio Missoni ha deciso di far sfilare le sue modelle e la sua collezione tra il pubblico e non soltanto tra gli invitati. Una scelta coraggiosa e democratica

Grazie ad internet tutto è diventato accessibile a tutti e questa rivoluzione ha toccato anche la moda, basta pensare alle sfilate in streaming di cui vi ho già parlato. Ci sono poi marchi che hanno deciso di aprire i propri Fashion Show anche al pubblico, non solo fatto di buyer e stampa, come accade nelle sfilate normali, ma anche ai sostenitori del marchio, agli appassionati insomma, quello che è il vero consumatore del prodotto finale. La sfilata infatti è, come l’amo definire io, democratica: le modelle sfilano inizialmente tra “l’élite”, cioè coloro che hanno l’invito, e poi effettuano la chiusura della sfilata passando in mezzo al pubblico. Secondo me è un’idea splendida: rendere partecipi le persone normali, ovvero i consumatori, di quello che è una sfilata, il mondo surreale delle modelle e degli abiti visti in anteprima, è una scelta che fa onore al marchio Missoni. E voi, che ne pensate? Siete sostenitori come me delle sfilate democratiche oppure pensate che debbano continuare ad essere dedicate solo alle élite, come taluni sostengono?

Sfilata democratica Missoni SS 2012

Schermi posizionati lungo la passerella democratica
Schermi posizionati lungo la passerella democratica
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012
Sfilata democratica Missoni SS 2012