Blink 182

Che fine hanno fatto i Blink-182? Scopriamo cosa fa oggi la band

I Blink - 182 rappresentano negli anni 2000 l'emblema del pop punk

I Blink 182 sono la band che più di tutte ha cavalcato l’onda del successo di gruppi come Green Day e Offspring nella seconda metà degli anni novanta, portando il punk melodico verso territori sempre più pop negli anni 2000, trattando tematiche meno seriose e con tanta ironia. Ripercorriamo la loro carriera e scopriamo cosa fanno adesso.

Blink 182, gli inizi

Tom DeLonge (chitarra e voce), Mark Hoppus (basso e voce) e Travis Barker (batteria), è la formazione storica dei Blink-182 all’apice del successo quando nel 1998, Barker prende il posto di Scott Raynor.

Cheshire Cat è l’album d’esordio datato 1994, con M+M’s e Wasting time come singoli. Di tre anni dopo è Dude Ranch, l’album con il quale i Blink incominciano a farsi notare, grazie al discreto successo ottenuto dai singoli Dammit e Josie.

Il successo

Blink 182

Con Barker alla batteria, il gruppo pubblica nel 1999 Enema of the State, l’album della consacrazione e di oltre quindici milioni di copie. What’s My Age Again?, All the Small Things e Adam’s Song, sono i singoli che fanno diventare i Blink delle vere e proprie star.

Take Off Your Pants and Jacket, l’album della conferma, arriva due anni dopo. I singoli sono The Rock Show, Stay Together for the Kids e First Date. Nel 2003 è la volta dell‘album omonimo che può essere considerato il loro lavoro più maturo.

Tra i brani: Feeling This, I Miss You, Always e All This col featuring di Robert Smith dei Cure. Un anno dopo, i Blink si sciolgono per proseguire con progetti paralleli.

Gli ultimi anni

I Blink – 182 si riformano nel 2009 e due anni dopo pubblicano Neighborhoods con brani come Up All Night e Heart’s All Gone. Un disco cupo, anche a livello testuale, che non incontra il favore dei fan.

Dopo qualche anno, Tom DeLonge abbandona il gruppo e viene sostituito da Matt Skiba. Nel 2016 arriva l’album col nuovo cantante, California, dal quale vengono estratti diversi singoli, come Bored to Death e She’s Out of Her Mind. L’album vende decisamente di più del precedente.

Meno bene va al successore Nine, di tre anni più tardi, con i singoli Blame It on My Mouth e Generation Divide. La scorsa estate la band ha inciso il singolo Quarantine, definendolo “un’angosciante inno dei tempi in cui viviamo”.

Che fine ha fatto Tina Turner? Scopriamo cosa fa oggi la cantante

Che fine ha fatto Tina Turner? Scopriamo cosa fa oggi la cantante

Che fine ha fatto Tom Jones? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine ha fatto Tom Jones? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine hanno fatto i Duran Duran? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine hanno fatto i Duran Duran? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine ha fatto Sergio Caputo? Scopriamo cosa fa oggi il cantautore

Che fine ha fatto Sergio Caputo? Scopriamo cosa fa oggi il cantautore

Che fine ha fatto Neffa? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine ha fatto Neffa? Scopriamo cosa fa oggi il cantante

Che fine hanno fatto gli Otto Ohm? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine hanno fatto gli Otto Ohm? Scopriamo cosa fa oggi la band

Che fine ha fatto Kate Bush? Scopriamo cosa fa adesso la cantautrice

Che fine ha fatto Kate Bush? Scopriamo cosa fa adesso la cantautrice