Le chiedono delle monete. La sua risposta è diventata virale

Esce dal negozio e dei bambini le chiedono delle monete. La sua risposta è diventata virale ... non sapeva che qualcuno la stesse osservando

Agustina Wagner , una donna originaria dell’Argentina, stava passeggiando con sua figlia e dopo aver mangiato in un centro commerciale a Tucumán, andarono in un negozio di articoli sportivi per gli ultimi acquisti natalizi. È comune che intorno a queste date le persone che elemosina per le strade aumentino considerevolmente.

Per quanto riguarda il senso di solidarietà caratteristico del tempo, alcuni ne approfittano; anche se altri che non hanno altra scelta, vanno in beneficenza come ultima risorsa per chiedere qualcosa per sopravvivere. Come è accaduto con questi bambini, quando hanno visto entrare Agustina nei locali, non hanno esitato a chiedere alcune monete. La madre di 3 bambini, anche se di fretta, non è passata avanti. Al contrario, si fermò davanti agli occhi imploranti dei bambini e chiese loro cosa avevano chiesto a Babbo Natale. Tutti all’unisono hanno risposto: “pantofole”. Agustina non poteva lasciarli lì così, senza sapere che qualcuno stava guardando l’ intera scena, ha deciso di entrare nel negozio e sorprendere i bambini soddisfando il loro desiderio di Natale. “Eravamo lì e cominciarono ad arrivare fratelli e cugini, e c’erano due abitini che volevano, così poi siamo andati a cercare degli abiti,” ha spiegato Agustina ai giornalisti mentre raccontava la sua storia che è diventata virale. Nico Terron è il fotografo che ha assistito all’atto di solidarietà e ha condiviso nel suo social network le immagini emotive con un messaggio:

“Togliti il ​​cappello, alzati e applaudi queste due donne che hanno comprato circa 12 paia di scarpe da ginnastica per i bambini di strada.”, ha scritto nella sua pubblicazione .

“C’erano 11 bambini in totale: due ragazzine e nove ragazzini. Era tutto molto informale, sento di essere il fortunata, è stato molto eccitante poter dare loro la possibilità di cambiare volto e farlo con mia figlia, anche di più.” disse Agustina.

“Grazie mille a tutti per la quantità di messaggi che ho ricevuto con benedizioni per me e la mia famiglia. Non l’avrei mai immaginato.Sentire la gioia di quei ragazzi è stato il più grande regalo che avrei potuto ricevere!
Il mio desiderio per questo Natale è che tutti, da qualunque parte, possano fare qualcosa per gli altri. La mia intenzione era che i ragazzi potessero scegliere, almeno per una volta qualcosa che desideravano… Ma quanto sarebbe bello poter dare di più! Nessuno entri nella tua vita e se ne vada senza sentirsi più felice”, ha concluso.

I gesti meritano di essere condivisi. Sebbene questa donna non abbia mai fatto questo per essere applaudita da altri, la sua storia ha già fatto il giro del mondo. Ed è il segno più tangibile che la solidarietà è fatta di gesti, non di belle parole …

Chi l'ha visto: intervistata Silvana, la donna che è stata ingiustamente coinvolta nel caso di Denise Pipitone

Chi l'ha visto: intervistata Silvana, la donna che è stata ingiustamente coinvolta nel caso di Denise Pipitone

Nella stanza del killer di Ardea: ecco cos'hanno trovato gli agenti

Nella stanza del killer di Ardea: ecco cos'hanno trovato gli agenti

Morto Mario Ruocco, di soli 14 anni: troppo gravi le conseguenze del Coronavirus

Morto Mario Ruocco, di soli 14 anni: troppo gravi le conseguenze del Coronavirus

Il significato dell'esultanza di Manuel Locatelli

Il significato dell'esultanza di Manuel Locatelli

Oggi, Carolina Marconi inizierà la chemio e ha deciso di accorciare i capelli

Oggi, Carolina Marconi inizierà la chemio e ha deciso di accorciare i capelli

Giulia Salemi fa visita a casa di Luana D'Orazio

Giulia Salemi fa visita a casa di Luana D'Orazio

Cosa vuol dire essere Piera Maggio oggi: il servizio di Ore 14 e la rabbia sul web

Cosa vuol dire essere Piera Maggio oggi: il servizio di Ore 14 e la rabbia sul web