Si fa togliere un rene

A 17 anni si fa togliere un rene all'insaputa dei genitori e adesso dovrà restare al letto tutta la vita. Non lo ha fatto per altruismo e nemmeno per necessità. Quando si è scoperto perché lo ha fatto, milioni di persone sono rimaste scioccate.

Nell’anno 2011, la storia di Xiao Wang ha scioccato il mondo. Questo è un giovane di origine cinese, in quel periodo aveva 17 anni, e aveva l’ossessione di acquistare un iphone alla moda, ma è andato troppo oltre e ora le conseguenze sono irreversibili. Vedendo che i suoi genitori non avevano abbastanza risorse per comprare il dispositivo che desiderava tanto: un iphone 4 e un ipad 2, decise di vendere niente di meno che il suo rene al mercato nero.

Il mercato nero degli organi in Cina è una delle maggiori preoccupazioni a livello mondiale. L’OMS stima che uno su 10 di questi tipi di interventi sia fatto illegalmente. L’alta richiesta di organi per i trapianti e l’estrema povertà della popolazione, porta le persone a fare qualsiasi cosa per un po ‘di soldi. Come è successo a Wang. Per ottenere i suo dispositivo, lo studente del liceo ha trovato tre intermediari su una piattaforma di chat online cinese, chiamata QQ , dove promettevano di aiutarlo a realizzare il suo sogno, ma a spese del suo rene, contattando una clinica clandestina. Gli intermediari vendevano il rene a un paziente illegalmente e il ricevente pagava 20.000 euro per l’operazione, oltre a 9.000 euro per l’organo. Wang ha avuto solo 2.600 euro, mentre gli intermediari hanno tenuto la maggior parte dei soldi. Ora, 8 anni dopo la notizia scioccante, sono state svelate le conseguenze disastrose che il giovane di 25 anni ha dovuto affrontare. Wang è costretto a stare a letto e dovrà passare il resto della sua vita collegato a una macchina per la dialisi a causa della sua insufficienza renale. Ha una disabilità permanente, ha dovuto lasciare la scuola e vive in assistenza sociale, mentre i suoi genitori devono vegliare su di lui 24 ore al giorno.

Quando, al momento, scoprirono i dispositivi del ragazzo, i genitori non capirono come aveva potuto permetterseli dato che non gli avevano dato i soldi. Lo hanno costretto a confessare la verità, e poi hanno denunciato il caso.

Nove persone coinvolte, tra cui i tre intermediari e due medici, sono state arrestate per ferite volontarie. I tre intermediari furono imprigionati per tre-cinque anni e i due medici, per tre anni ciascuno.

La famiglia del giovane, nel frattempo, ha ricevuto un risarcimento di 170.000 euro, ma il prezzo che il giovane ha pagato per ottenere il suo capriccio è stato sicuramente molto più alto. I prodotti Apple erano una volta i dispositivi elettronici più desiderati in Cina, ma il loro prezzo era fuori dalla portata di molte persone nel paese.

La sua storia ha scioccato il paese in quel momento, che ha portato gli iPhone a essere considerati “macchine per reni” dagli utenti di Internet, un colpo basso per Apple. Il prezzo di un iPhone può essere il salario mensile di un impiegato in una grande città.

È davvero incredibile come un ragazzo possa rischiare la propria salute e persino la propria vita, per una moda o per dimostrare di essere qualcuno di fronte ai suoi amici. Questa storia deve essere condivisa per creare consapevolezza.

Accelera per uscire dal parcheggio: muore con la testa incastrata

Accelera per uscire dal parcheggio: muore con la testa incastrata

Arienzo - Morte Antonio Cioffo, di soli 8 anni: arrivati i risultati del tampone

Arienzo - Morte Antonio Cioffo, di soli 8 anni: arrivati i risultati del tampone

Spaventosa esplosione squarcia la città, crollano 3 piani di un palazzo in centro, ci sono morti

Spaventosa esplosione squarcia la città, crollano 3 piani di un palazzo in centro, ci sono morti

Grave lutto per l’attrice: “Carmine non può morire è indimenticabile!”

Grave lutto per l’attrice: “Carmine non può morire è indimenticabile!”

Mamma muore a 18 anni, subito dopo il parto: il disperato appello del compagno

Mamma muore a 18 anni, subito dopo il parto: il disperato appello del compagno

Il doloroso ricordo di Paolo Bonolis: "Non so dove sei adesso, di sicuro sempre nel mio cuore"

Il doloroso ricordo di Paolo Bonolis: "Non so dove sei adesso, di sicuro sempre nel mio cuore"

Tragico incidente a Biella, muore un ragazzo 15enne

Tragico incidente a Biella, muore un ragazzo 15enne