Alex Belli piange tra le braccia di Soleil

Alex Belli piange tra le braccia di Soleil: “Mi sento vuoto e solo”

Alex Belli si sfoga tra le braccia di Soleil Sorge ammettendo di sentirsi solo e di non riuscire a trovare un equilibrio tra la loro amicizia e il matrimonio con Delia

Alex Belli piange tra le braccia di Soleil Sorge dimostrandosi stanco delle continue critiche ricevute. L’ex gieffino è tornato nella casa più spiata d’Italia per riallacciare i rapporti con sua moglie Delia ma fatica a tenersi lontano dalla sua amica speciale che, sembra l’unica a capire il suo malessere.

L’attore nei giorni scorsi si è trovato ancora una volta a dover fronteggiare le sue donne che, richiedono le sue attenzioni. Questo però, ha messo in crisi lo stesso Alex che non riesce più ad essere sé stesso nei confronti di Soleil Sorge a causa della presenza di sua moglie Delia.

Alex Belli piange tra le braccia di Soleil

Proprio a seguito di questo, negli ultimi giorni Belli si è lasciato andare a un lungo pianto tra le braccia della sua grande amica. Entrambi infatti, hanno avuto l’ennesimo confronto mettendo in chiaro il motivo per il quale Alex è tornato all’interno della casa.

Soleil Sorge ha così compreso la determinazione di Alex nel riallacciare e recuperare il rapporto d’amore con Delia. Questo ha scatenato uno sfogo che ha visto protagonisti l’uno tra le braccia dell’altra.

Alex Belli piange tra le braccia di Soleil Sorge

Nella scorsa mattinata il famoso attore ha abbandonato la sua camera per andare da Soleil. Quest’ultimo infatti, tra le sue braccia si è lasciato andare a un lungo pianto e un lungo sfogo spiegando cosa sta accadendo nella sua vita.

Alex Belli con le lacrime agli occhi ha affermato: “Per come l’abbiamo vissuto noi, ti dà tantissimo perché tu dai tantissimo qui. Io in questo momento mi sento veramente vuoto. Noi siamo tipo centrali elettriche nucleari”.

“Tu non ti rendi conto, voi qui dentro siete protetti mentre io fuori sono solo. Io ero con te qui, invece sono solo fuori. Ti sei riempito di troppe cose. Non sei mai stato solo”.

“Grazie perché sei l’unica voce positiva che veniva da questa casa, eri tu Soleil, eri tu. Siamo sempre stati in due a creare un sacco di cose, siamo due matti scatenati. Alla fine, che male abbiamo fatto? Ci siamo semplicemente amatiha terminato l’attore tra le braccia di Soleil.