Ambra Angiolini concerto 1 maggio

Concerto Primo Maggio: Ambra Angiolini in lacrime e Fedez polemizza: cosa è successo

Ecco cosa resta del concerto del Primo Maggio di ieri. Momenti di commozione ma anche di polemiche social.

Dopo due anni di attesa ieri il consueto concerto del 1° Maggio è tornato nella classica location di Piazza San Giovanni con migliaia di persone ad assistervi.

Al timone per il quinto anno consecutivo Ambra Angiolini che appena salita sul palco non è riuscita a trattenere la commozione. In parte per questo ritorno incredibile dopo due anni di pandemia che hanno ridimensionato di molto il concertone. E poi per il titolo scelto quest’anno “Al lavoro per la pace” che ha richiamato la guerra in Ucraina.

Tantissimi cantanti che si sono esibiti sul palco hanno fatto riferimenti alla guerra in Ucraina pronunciando parole di pace. La stessa conduttrice ha scelto un look molto semplice: jeans abbinati ad un maglioncino a righe gialle e blu, colori della bandiera ucraina.

Alla fine è stato uno bellissimo spettacolo con tantissimi cantanti che si sono susseguiti sul palco fin dal pomeriggio e migliaia di persone in festa a cantare e ballare.

Ambra Angiolini concerto 1 maggio
Fonte: web

Ma accanto alla bella riuscita dell’evento c’è da segnalare anche la frecciatina di Fedez sui social. Il suo nome quest’anno mancava nella lista dei cantanti ospiti al concerto del 1° Maggio.

Fedez non invitato e polemizza sui social

Ed il pensiero è tornato subito a ciò che è successo lo scorso anno con Fedez che criticò duramente la Rai per aver tentato di censurare il suo intervento contro l’omofobia.

Polemiche che costrinsero l’azienda a denunciare il rapper per diffamazione salvo poi ritirare la querela. Ieri Fedez nelle storie di Instagram ha lanciato una frecciatina agli organizzatori.

“Buon Primo Maggio. E buon Concertone a tutti. Avrei voluto essere lì, ma credo che il mio invito si sia perso” – ha scritto Fedez.

Chiaro che il cantante alludesse al sospetto che sia stato fatto fuori quest’anno dopo le polemiche della scorsa edizione.