Diego Dalla Palma

Diego Dalla Palma, il drammatico racconto: “Picchiato fino a perdere i sensi dal mio ex”

Diego Dalla Palma si è lasciato andare ad una lunga intervista e ha raccontato degli episodi terribili del suo passato

Il guru del make-up, Diego Dalla Palma, si è lasciato andare ad una lunga intervista. L’uomo difficilmente parla di sé e si racconta, ma questo volta ha trovato nel giornalista del Fatto Quotidiano un amico a cui raccontare episodi anche brutti del suo passato.

Diego Dalla Palma

L’uomo, uno dei più grandi truccatori al mondo e imprenditore nel mondo del make-up, ha subito violenza per mano di un ex compagno. L’imprenditore ha spiegato e raccontando cosa ha provato in quei momenti terribili.

Nonostante le denunce quest’uomo si trova ancora in libertà per questo ha deciso di esporsi anche a favore del DDL Zan. Non solo, l’uomo ha raccontato anche altri tristi episodi:

Se sono stato vittima di manipolazioni affettive? Sì, purtroppo. Non mi sono accorto che alcuni uomini sono stati con me solo per ciò che potevo portare loro a livello di contatti sociali. L’ho trovato squallido.

Il racconto shoccante è arrivato quando Diego Dalla Palma ha raccontato i dettagli di quella violenza:

Diego Dalla Palma

“Poi c’è un uomo che mi ha picchiato quattro anni fa. Fu uno shock enorme, mi ha picchiato fino al punto di farmi perdere conoscenza. Quell’uomo è stato denunciato ma grazie alla legge se ne sta tranquillamente in giro per l’Italia. Non ho paura di rivederlo. Una sola cosa mi fa paura: lo stordimento, il non capire chi sono, il dipendere da altri. Se avessi delle avvisaglie in questo senso, farei una scelta precisa: andarmene”.

Poi anche l’amore con le donne:

Sono stato molto amato da alcune persone che non potevo amare. In generale, ho avuto tre storie d’amore molto importanti: una con una donna, Anna, le altre due con due uomini che non vogliono che faccia il loro nome. Non ci sentiamo più e questo per me è un vuoto enorme: perché non avere contatti? Allora quello di un tempo non era amore.