Eros Ramazzotti

Eros Ramazzotti confessa: “Ecco cosa regalerò al mio nipotino”

Il cantante ha rilasciato una lunga intervista al 'Corriere della Sera': ecco cosa ha dichiarato

Eros Ramazzotti non vede l’ora di diventare nonno e di accogliere tra le braccia il suo primo nipotino. In occasione del suo 59esimo compleanno il cantante ha rilasciato una lunga intervista al giornale ‘Corriere della Sera’, dove si è messo a nudo ripercorrendo la sua carriera e svelando i retroscena riguardo la sua vita privata. Proprio al giornale il cantante ha rivelato quale sarà il primo regalo che farà a suo nipote.

Eros Ramazzotti

Questo è senza ombra di dubbio un periodo d’oro per Eros Ramazzotti. Il cantante ha da poco lanciato il suo ultimo album e si prepara ora al tour mondiale in attesa di diventare nonno. Al ‘Corriere della Sera’ Eros ha raccontato la grande gioia che lo attende svelando anche il primo regalo che farà al suo primo nipotino.

Il cantante di ‘Più Bella Cosa’ non ha potuto fare a meno di parlare di sua figlia Aurora e del suo compagno Goffredo Cerza. A riguardo, queste sono state le sue parole:

Mia figlia Aurora è una donna cresciuta e con la testa. L’amore che vedo tra lei e il suo compagno Goffredo Cerza è un esempio.

Successivamente, Eros Ramazzotti ha svelato quale sarà il primo regalo che farà a suo nipote:

Eros Ramazzotti

Una gita in studio dove ci sono tutti gli strumenti e vedremo quale preferirà. Più in generale penso che meno regali si facciano e più ci sia una spinta a migliorarsi. Ho l’istinto di educare, non sarò il nonno che vizia.

padre e figlia

Eros Ramazzotti e le parole per Francesco Totti e Ilary Blasi

L’intervista è poi proseguita con alcune parole che Eros ha voluto rivolgere a Francesco Totti e Ilary Blasi per l’ondata mediatica che stanno vivendo a causa della notizia della separazione. Nel dettaglio, il cantante ha voluto dare un consiglio all’ex calciatore, affermando:

cantante italiano

Gli ho fatto gli auguri. Si è separato chiunque nel mondo. La forza è non reagire, ma è brutto, soprattutto per i figli che poi devono sentire i commenti degli amichetti, essere trattati come macchiette sui giornali di gossip.