Fabrizio Corona prima di tornare in carcere saluta il figlio Carlos

Fabrizio Corona prima di tornare in carcere saluta il figlio Carlos e poi inaspettatamente, dice una frase agli agenti che lo accompagnavano a San Vittore.

Home > Spettacolo > Fabrizio Corona prima di tornare in carcere saluta il figlio Carlos

Fabrizio Corona prima di tornare in carcere saluta il figlio Carlos e poi ringrazia pacato gli agenti che lo hanno prelevato dalla sua casa di Milano per accompagnarlo a San Vittore dove dovrà aspettare la decisione del tribunale in merito alla revoca dell’affidamento. Un atteggiamento decisamente non in linea con il personaggio Corona ma che dimostra che stavolta il re dei paparazzi abbia capito di aver sbagliato.

È un Fabrizio Corona decisamente insolito quello che oggi ha lasciato la sua abitazione di Milano a corso Como scortato dai Carabinieri per ritornare nel carcere di San Vittore. La testa bassa, abbattuto, pensieroso ma tranquillo Fabrizio Corona non ha opposto alcuna resistenza ai carabinieri e non ha fatto uno dei suoi soliti show. Nessuna storia da caricare su Instagram, solo sospiri e tanta amarezza. Niente immagini o video dell’arresto, nulla… solo discrezione e compostezza.

fabrizio-corona-e-figlio-carlos

È deluso, forse anche da se stesso. L’aveva desiderata tanto questa libertà e adesso che gli era stata finalmente concessa, la vede mentre gli sfugge tra le dita. Prima di seguire i carabinieri saluta Carlos Maria, il figlio avuto da Nina Moric. Si comporta da padre, lo rassicura e lo abbraccia. Prepara il borsone con lo stretto necessario. Nulla di diverso dagli altri che vengono accompagnati in carcere.

fabrizio-corona-arrestato

Ma in macchina accade una cosa inaspettata. Fabrizio Corona che, di solito, da spettacolo e mostra un lato forte e prepotente, stavolta è silenzioso. Apre la voce e pronuncia una frase:

“Grazie per non aver spettacolarizzato questo momento”.

fabrizio-corona-arrestato

Avete capito bene… Fabrizio Corona ringrazia i carabinieri per non aver spettacolarizzato il suo arresto, per averlo trattato con rispetto, umanamente e non da personaggio pubblico. E ringrazia anche di non essere stato privilegiato o trattato con sufficienza. Fabrizio Corona ringrazia…  questa è davvero un lato di lui che non conoscevamo.

Non sappiamo cosa gli accadrà ma speriamo che metta la testa a posto e che questa ultima lezione gli sia servita. Le motivazioni dell’arresto di Fabrizio Corona ormai sono ben conosciute al pubblico ma ci sorge, legittimamente, un piccolo dubbio. Perché la legge è così severa con lui ma fallisce miseramente quando si tratta di punire i peggiori crimini? Ci riferiamo, ovviamente, agli ultimi casi di cronaca, che hanno come vittime le donne.