Francesca De Andrè foto

Francesca De Andrè: sui social la foto in ospedale

L'ex fidanzato è stato denunciato per le continue violenze fisiche e verbali.

Francesca De Andrè intervistata dal settimana Chi ha svelato di aver subito violenze da parte del suo ex compagno Giorgio Tambellini. L’intervista è arrivata ad un mese di distanza dal post social in cui annunciava di aver passato dei momenti molto difficili.

“Quando era “Off” i suoi occhi si trasformavano. E subito sono iniziate le botte. Ogni oggetto a portata di mano, delle sue mani, era utile per colpirmi. Io dentro di me dicevo a me stessa: “Va bene così, si calmerà, forse lo posso salvare o aiutare in questo modo, subendo…” – le parole di Francesca.

Nonostante tutto la De Andrè non ha mai avuto il coraggio di denunciarlo. “Annullavo me stessa mentre ero sottoposta a ogni tipo di umiliazione, che avveniva sempre in due fasi: la prima a parole, la seconda fisica. Ma io lo amavo. A volte riuscivo a fermarlo usando il cellulare per riprendere tutto e minacciando di denunciarlo” – ha detto.

Francesca De Andrè foto
Fonte: web

Fino a quando la vicina di casa udite le urla un bel giorno ha chiamato i carabinieri che hanno denunciato l’uomo in flagranza di reato. Francesca De Andrè ha avuto circa un mese di prognosi per le ultime botte subite e un trauma cranico riportato.

I capi di accusa sono così aumentati e spero che la legge lo spedisca diritto diritto in carcere, dove gli auguro il peggio. Perché uomini così la devono pagare!“ – le sue parole.

E proprio dopo aver reso pubblica la sua storia di un amore malato, Francesca ha avuto il coraggio di pubblicare sul suo profilo Instagram una foto che la ritrae in ospedale con il volto tumefatto. Foto ricondivisa poi anche da Gabriele Parpiglia.

“Questa foto mostra una piccolissima parte di come erano le mie condizioni quel giorno, circa un mese fa… Appena successo ho passato tempo piena di vergogna, mi sentivo persa e questo mi ha impedito di condividerla pubblicamente. Adesso però non è più una vergogna ma il mio urlo al mondo: NESSUNO si permetta di addossare colpe a chi è stata VITTIMA di tali violenze. Sapete quanto anche le accuse che fate siano incisive sulla PAURA di non essere creduta e quindi di reagire, denunciare e raccontare la verità uscendo da determinati meccanismi dove si rischia troppo facilmente la vita? Vi invito tutti a farvi un esame di coscienza. Io ho trovato il coraggio, ripeto, nonostante la paura, e non sarete certo voi a togliermelo” – questo è ciò che ha scritto sotto l’immagine.