Gianni Cavina morto

Gianni Cavina, morto l’attore bolognese: si è spento a 81 anni per malattia

Chi era Gianni Cavina?

Il mondo del cinema italiano è in lutto. Gianni Cavina è morto all’età di 81 anni. L’attore bolognese, che era stato anche il miglior attore non protagonista di una celebre opera cinematografica diretta dal grande Pupi Avati, era malato da qualche tempo. Purtroppo la malattia non gli ha dato scampo, portandosi via un grande interprete del nostro cinema.

attore bolognese

Gianni Cavina è morto nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 marzo 2022, nella sua città, Bologna. Aveva 81 anni ed era malato da tempo. Antonio Avati, fratello del regista Pupi Avati, che lo aveva diretto spesso nei suoi film, dà l’annuncio della sua morte dopo aver sentito la moglie.

Purtroppo la moglie di Gianni all’alba di oggi ci ha dato questa tristissima notizia.

Antonio Avati prosegue poi ricordando il grande attore italiano:

Aveva le qualità dell’attore completo, poteva passare dalle parti più comiche ed esagerate, come quelle che interpretò nei nostri primi film, a ruoli molto sentiti e importanti, che ha portato nei nostri film ma anche in quelli di altri importanti registi, da Luigi Comencini a Marco Bellocchio. C’è un film di Pupi che la Rai ha e che spero che mandi in onda per ricordarlo, ‘Il signor Diavolo’, dove fa un ruolo bellissimo.

Gianni Cavina morto

Chi era Gianni Cavina morto a 81 anni: biografia dell’attore

Gianni Cavina era nato a Bologna il 9 dicembre del 1940, morendo nella stessa città natale il 26 marzo 2022. Attore e sceneggiatore italiano, nel 1997 aveva anche vinto il Nastro d’argento come miglior attore non protagonista in un film di Pupi Avati, dal titolo Festival.

Gianni Cavina morto

Aveva iniziato come attore teatrale allo Stabile di Bologna con Franco Parenti. La prima apparizione al cinema porta la data del 1968, nel film Flashback di Raffaele Andreassi. Ha recitato spesso nelle commedie sexy, ma soprattutto con Pupi Avati con il quale era molto amico.

Lo ricordiamo nei film La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone con Ugo Tognazzi e Paolo Villaggio, Noi tre Festival, Sole negli occhi di Andrea Porporati, Gli amici del bar Margherita.