Giovanni Ciacci sta male. Le Iene interrompono lo scherzo

Giovanni Ciacci sta male. Le Iene costrette a interrompere lo scherzo

Giovanni Ciacci si sente male, vittima dello scherzo ricevuto da Le Iene

Uno scherzo de Le Iene è andato decisamente troppo oltre questa volta, mettendo a rischio una delle vittime. La messa in scena era indirizzata a Giovanni Ciacci, che nel corso dello scherzo si è sentito male seriamente. È risaputo come l’opinionista di Domenica Live sia assolutamente terrorizzato dal buio.

Giovanni Ciacci sta male. Le Iene interrompere lo scherzo

Le Iene hanno deciso di puntare proprio su questa debolezza. Mitch, una delle Iene, ha organizzato tutto quanto lo scherzo attirando Ciacci nella sua trappola. Giovanni era convinto di essere andato a promuovere una nuova attività e, persuaso dal suo caro amico Daniele, è accompagnato in un capannone per la registrazione di alcuni video pubblicitari. Purtroppo per il povero malcapitato, una volta arrivato nel luogo concordato c’è stato un finto blackout, che ha sconvolto l’ignaro Giovanni.

Ovviamente non è finita qui: poco dopo si è fatto vedere il proprietario del capannone, che aveva un’aria poco rassicurante. L’uomo di certo ha terrorizzato ancora di più Ciacci ma le brutte sorprese non sono ancora finite. Infatti, dopo un secondo blackout, la (finta) figlia del proprietario è entrata in scena, chiedendo aiuto disperatamente: “Mio padre mi tiene chiusa, aiutatemi, non mi lascia uscire, fate qualcosa“.

Giovanni Ciacci sta male. Le Iene interrompere lo scherzo

Daniele e Giovanni Ciacci ovviamente hanno subito offerto il loro aiuto alla giovane, prendendola per mano e conducendola verso la macchina in un disperato tentativo di fuga. I tre sono inseguiti dal padre della ragazza, presente con loro dentro l’autovettura. Daniele ha finto di chiedere l’intervento dei carabinieri, raccontando all’amico che al capannone avrebbero trovato una volante e degli agenti mandati appositamente per aiutarli.

Giovanni Ciacci sta male. Le Iene interrompere lo scherzo

Ovviamente, nulla di tutto questo è vero: al capannone, pronto per accoglierli, c’era solo il losco proprietario che subito ha iniziato a battere i pugni contro il finestrino della vittima Ciacci. A quel punto il malcapitato ha iniziato a gridare: “Mi sono saltati i punti alla spalla. Ahhh, il braccio. Mi sto sentendo male, aiuto, il braccio“. L’opinionista ha avuto un forte malessere costringendo così Le Iene a interrompere immediatamente lo scherzo.