Jessica Selassie e Manila Nazzaro GF

Jessica Selassiè parla di cachet con Manila: “Ho guadagnato meno di te. E lei: “Dopo 20 anni di tv…”

La giovane si è lamentata di aver guadagnato un cachet inferiore rispetto agli altri concorrenti

Mancano pochi giorni ormai alla finalissima del Grande Fratello Vip e in casa i concorrenti iniziano a pensare alla vittoria finale che oltre alla gloria regalerà loro anche un cospicuo montepremi.

Alcuni giorni fa si parlava della finale nella casa e Jessica Selassiè ha confidato a Miriana e Manila la comodità di portarsi a casa quei soldi. “Non credo che siamo le sole a voler vincere qui dentro. I soldi ci farebbero comodo anche per aiutare la nostra famiglia” – ha detto la principessa.

Nelle scorse ore Jessica Selassiè e Manila Nazzaro hanno parlato di nuovo del cachet che ogni concorrente si è portato a casa per questi mesi di permanenza nella casa. La Selassiè in particolare ha fatto notare come gli altri concorrenti abbiano guadagnato molto di più di lei.

Tutti ne abbiamo bisogno, però ci sono casi diversi. Poi voi guadagnate di più qui rispetto a noi due. Se vogliamo parlare di soldi e guadagni, di quanto ho guadagnato stando qui a lavorare per sei mesi, vi posso assicurare che è meno, del meno, assolutamente meno di quello che prendi tu e gli altri. Capisci il senso?” – ha fatto notare Jessica.

Jessica Selassie e Manila Nazzaro GF
Fonte: web

La Nazzaro ha cercato di far ragionare Jessica dicendo che anche se il suo cachet è inferiore a quello degli altri ha comunque investito sul suo futuro guadagnandosi molta popolarità che potrà servire dopo una volta usciti dal gioco.

Non avrai guadagnato chissà quanto, ma tu stando sei mesi qui dentro hai investito sul tuo futuro, hai fatto un investimento” – ha detto.

L’ex Miss Italia ha poi giustamente fatto notare che gli altri inquilini vengono comunque da una carriera alle spalle di diversi anni ed è normale vengano pagati di più.

“Se prendi meno rispetto di noi ci sta, dai… pensa che abbiamo 20 anni di carriera in televisione. Quindi ci sta pure che le cifre siano differenti. Dunque è chiaro che non si possono fare dei paragoni. Stesso discorso vale per Lulù, ma si tratta comunque di un bell’investimento” – ha concluso.