Kasia Smutniak

Kasia Smutniak crea un filtro per la vitiligine su Instagram

Kasia Smutniak crea Beautyligo, il filtro per la vitiligine su Instagram e invita tutto a provarlo per dimostrare che la diversità è bellezza e ricchezza

Kasia Smutniak ha parlato apertamente di un suo problema di salute, la vitiligine. La bellissima moglie di Pietro Taricone ha ammesso di aver visto per molto tempo considerando la sua patologia un grande problema e di aver cercato di nasconderlo. Adesso che ha capito che non c’è nulla di cui vergognarsi, ha deciso di creare un filtro per la vitiligine su Instagram. Lo ha chiamato “#Beautyligo” e ha invitato tutti a provarlo.

Lo diciamo da sempre: la diversità è ricchezza. Dobbiamo capire tutti che essere diversi ci rende speciali e dobbiamo amarci così come siamo. Kasia Smutniak ha voluto fare la sua parte e aiutare chi ne è affetto da vitiligine a superare le barriere e mostrarsi al mondo senza nascondersi. Per questo, la bellissima moglie di Pietro Taricone ha voluto creare un filtro su Instagram chiamato #Beautyligo. Si tratta di un filtro che simula l’effetto della vitiligine sul viso di chi lo usa.

Kasia Smutniak

La sua iniziativa è stata accolta con entusiasmo dai suoi fan ma anche da altri personaggi del mondo dello spettacolo che hanno fatto a gara per provare il suo filtro. Tantissimi i commenti positivi sotto al suo post. In un mondo dove tanti cercano di coprire i difetti e nasconderli dietro a filtri di bellezza, indossare un filtro come quello creato da Kasio Smutniak è, più che una prova di coraggio, una modo per sostenere chi ne è affetto e incoraggiare ad abbracciare la propria diversità che lo rende speciale.

il filtro vitiligine di Kasia Smutniak

L’ex moglie di Pietro Taricone, attualmente sposata con il regista Domenico Procacci, ha scritto sopra il suo post:

“Non è passato nemmeno un anno da quando ho postato la mia prima foto con la vitiligine. Quel momento di timore e di incertezza per il ‘dopo’, non lo scorderò mai. Da un lato ero fiera di aver mostrato una nuova me, dall’altro avevo paura di non essere accettata, nel mio lavoro per esempio o di sentirmi derisa, osservata”.

View this post on Instagram

Non è passato nemmeno un anno da quando ho postato la mia prima foto con la vitiligine. Quel momento di timore e di incertezza per il “dopo”, non lo scorderò mai. Da un lato ero fiera di aver mostrato una nuova me, dall’altro avevo paura di non essere accettata, nel mio lavoro per esempio o di sentirmi derisa, osservata. E sapete cosa è successo dopo? Nulla. Non è successo proprio nulla. O meglio, nulla di eclatante. Sono arrivati tanti commenti di sostegno e di condivisione. E ne sono seguiti altri e altri ancora, ma soprattutto, io ho smesso di vedere le macchie. Proprio come i nei. Sai che ci sono, però non ci fai tanto caso. Perché è naturale e fanno parte di te. Oggi posso dire che la vicinanza delle tante persone con la mia stessa “particolarità” è stata preziosa per il mio percorso. Poi un giorno ho pensato: “Esistono centinaia di filtri Insta che ti rendono più bello, più brutto, più gatto, più astronauta o più non so che cosa. … perché non fare un filtro di bellezza che ti fa vedere come saresti con la vitiligine”? E così mi sono messa al lavoro per realizzare il mio filtro di bellezza che ho chiamato #Beautyligo e sarei felice se lo provassimo tutti, in omaggio alla bellezza della diversità. Un tema che, vitiligine o no, mi sta molto a cuore. Trovi il filtro nelle stories o nella sezione “filtri” sul mio profilo (quella faccina che brilla insomma) prendi la posa, sentiti bell@ e scatta la foto: più siamo, meglio è. #Beautyligo #labellezzadelladiversità

A post shared by Kasia Smutniak (@lasmutniak) on

Poi, la bella Kasia Smutniak prosegue così:

“E sapete cosa è successo dopo? “Nulla. Non è successo proprio nulla. O meglio, nulla di eclatante. Sono arrivati tanti commenti di sostegno e di condivisione. E ne sono seguiti altri e altri ancora, ma soprattutto, io ho smesso di vedere le macchie. Proprio come i nei. Sai che ci sono, però non ci fai tanto caso. Perché è naturale e fanno parte di te. Oggi posso dire che la vicinanza delle tante persone con la mia stessa ‘particolarità’ è stata preziosa per il mio percorso. Poi un giorno ho pensato: ‘Esistono centinaia di filtri Insta che ti rendono più bello, più brutto, più gatto, più astronauta o più non so che cosa… perché non fare un filtro di bellezza che ti fa vedere come saresti con la vitiligine’? E così mi sono messa al lavoro per realizzare il mio filtro di bellezza che ho chiamato #Beautyligo e sarei felice se lo provassimo tutti, in omaggio alla bellezza della diversità. Un tema che, vitiligine o no, mi sta molto a cuore”.

Smutniak Kasia filtro vitiligine

Un pensiero davvero profondo quello avuto dalla modella e attrice polacca naturalizzata italiana che ha lanciato, di fatto, una vera sfida. La vitiligine è una patologia che colpisce i melanociti e causa macchie chiare sulla pelle. I personaggi del mondo dello spettacolo che hanno provato il filtro #Beautyligo postandolo poi sui social ricordiamo: Nicolas Vaporidis e Isabella Ferrari ma ci sono tantissimi altri che hanno accolto la challenge e hanno condiviso il messaggio di Kasia Smutniak.