Kate Middleton Mentally Healthy Schools

Kate Middleton, buone notizie per lei. E George e Charlotte torneranno presto a scuola

Kate Middleton sostiene la sempre il programma Mentally Healthy Schools

Nei giorni scorsi Kate Middleton ha ricevuto una bellissima notizia, tutti i suoi sforzi e il suo impegno in ambito scolastico, sono stati ampiamente ripagati. Il programma Mentally Healthy Schools, di cui lei è sostenitrice sin dall’inizio, è stato espanso a tutto il Regno Unito.

Una bella soddisfazione per lei e per tutto il sistema scolastico britannico, che ha preso a cuore la salute mentale nelle scuole.

Kate Middleton, la madrina della Mentally Healthy Schools

Kate Middleton è una duchessa, ma è soprattutto una mamma e sa quanto è difficile occuparsi dei bambini, tenere conto delle loro necessità senza perdere di vista se stessi. Avere un aiuto direttamente a scuola è molto importante per i bambini e le loro famiglie e anche per gli insegnanti.

Il programma Mentally Healthy Schools è stato lanciato per la prima volta da Kate Middleton nel gennaio del 2018, durante una visita alla Roe Green Junior School di Brent che stava sviluppando questo progetto.

A quei tempi, Kate era incinta del suo terzo figlio, il principe Louis, e ha preso patte alla presentazione del progetto in veste di madrina. Il sostegno al programma di salute mentale a scuole fa parte delle iniziative filantropiche di “100 Women in Finance” che sono collegate alla Royal Foundation.

Adesso che la pandemia da Coronavirus sta pian piano rientrando, con attenzione e prudenza, tutti i bambini torneranno a scuola. Anche il Principe George e la Principessa Charlotte sono pronti a tornare sui banchi della Thomas’s Battersea School di Londra.

L’importanza della salute mentale nelle scuole del Regno Unito

Il programma Mentally Healthy Schools è iniziato in Inghilterra nel 2018 e a distanza di due anni si è espanso in tutto il Regno Unito, e adesso è disponibile anche in Scozia, Irlanda del Nord e Galles.

Mentally Healthy Schools è un’iniziativa della Royal Foundation in collaborazione con il Centro nazionale per bambini e famiglie Anna Freud, Place 2 Be e Young Minds. Tante mani ed energie a sostegno dei bambini e della loro istruzione. Sul sito ufficiale ci sono tante risorse gratuite per gli insegnanti e il personale della scuola primaria.

Il Centro Anna Freud sta già lavorando per estendere queste risorse alle scuole secondarie per aiutare anche i bambini più grandi e i ragazzini.

Fonte foto @life.of.a.duchess

Jessica Alves ricorre ancora alla chirurgia: il naso rifatto per la 12 esima volta

Grande Fratello VIP: è già polemica tra Tommaso Zorzi e l'ex fidanzato Iconize

Ludovica Valli incinta, la sorella Beatrice non commenta

Elisa De Panicis e Mila Suarez confessione shock: "Sta nascendo un sentimento"

Karina Cascella attaccata a causa del suo peso: "Questo schifo deve finire"

Carmen Di Pietro: "Non mi sposo per non perdere la pensione di Sandro Paternostro"

Uomini e Donne, Jessica Antonini ha fatto la sua scelta