Kevin Spacey si difende da accuse per lui infondate

"Non pagherò per quello che non ho fatto", queste le parole di Kevin Spacey in sua difesa.

Home > Spettacolo > Kevin Spacey si difende da accuse per lui infondate

Kevin Spacey continua a difendersi. E non pagherà per quello che non ha fatto. Con queste parole l’ex attore di House of Cards, accusato di aggressione sessuale ai danni di un adolescente, ha deciso di uscire allo scoperto dopo tanti giorni di silenzio sulla questione. E lo fa nuovamente definendosi innocente, difendendosi da quelle accuse che gli sono costate la carriera.

Kevin Spacey

Dopo l’ultimo film di Kevin Spacey che ha incassato solo 126 dollari e dopo essere stato licenziato da House of Cards, la serie tv che gli stava regalando un successo planetario con il suo ruolo controverso, ecco che l’attore torna a parlare. E ovviamente lo fa per difendersi.

In un video pubblicato su YouTube, dopo quasi un anno di silenzio, in cui interpreta il ruolo di Frank Underwood, il protagonista della serie House of Cards, l’attore sembra riferirsi proprio alle accuse che gli sono state mosse contro a fine 2017, che gli sono costate la rottura del contratto con la serie Netflix e la cancellazione delle sue scene nel film di Ridley Scott Tutti i soldi del mondo.

Nel video Let me be Frank (“Lasciatemi essere franco”, un gioco di parole con il nome del suo personaggio), l’attore spiega: “Lo so cosa volete. Certo, hanno tentato di separarci ma quello che ci lega è troppo forte, troppo potente”.

“Quindi non è finita, non importa ciò che dicono. So cosa volete, volete che torni”,

E poi aggiunge: “Anche se ho pagato il prezzo delle cose che ho fatto, certamente non pagherò per quelle che non ho fatto“.