Nalli Kiko

Kiko Nalli parla del matrimonio di Ambra Lombardo: la frecciatina

Kiko Nalli lancia una frecciatina ad Ambra Lombardo e dice la sua sulle nozze della sua ex

Nel corso delle utlime ore è giunta una frecciatina da parte di Kiko Nalli nei confronti di Ambra Lombardo, la sua ex fidanzata. Quest’ultima è convolata a nozze con Lorenzo Cascino e in vista del loro matrimonio, l’hairstylist ha deciso di dire la sua. Scopriamo insieme cosa è successo nel dettaglio.

Kiko Nalli e Ambra Lombardo si sono conosciuti all’interno del Grande Fratello Vip nell’anno 2019. Una volta usciti dal programma, i due hanno deciso di iniziare una relazione al di fuori delle telecamere. Poco dopo la loro storia d’amore è giunta a capolinea e adesso ognuno ha preso la sua strada. Infatti, di recente Ambra Lombardi ha pronunciato il fatidico sì dinanzi all’altare con Lorenzo Cascino mentre l’hairstylist non ha mai ufficilializzato altre storie d’amore.

Recentemente, a finire al centro della cronaca rosa è stato proprio l’ex fidanzato di Tina Cipollari. Questa volta a renderlo protagonista di un gossip sono state alcune dichiarazioni rilasciate in merito al matrimonio della sua ex fidanzata. Per rispondere alle domande dei suoi fan, queste sono state le sue parole condivise attraverso le sue Instagram Stories:

A tutti quelli che in questi giorni mi chiedevano cosa ne pensassi di una mia ex… posso solo rispondere con un sincero tanti auguri per una vita felice e piena d’amore. Auguri.

Kiko Nalli: la lite con Ambra Lombardo

Tuttavia, non è la prima volta che Kiko Nalli coglie l’occasione per accendere una lite con la Lombardo. Infatti, nei mesi scorsi, durante un’intervista quando gli fu domandato cosa ne pensasse della proposta di matrimonio di Lorenzo Cascino ad Ambra, lui rispose:

Non voglio nemmeno sapere dove sia. Sono uno che quando cancella una storia d’amore lo fa in maniera definitiva.

Alla luce di questo, la diretta interessata non ci pensò due volte a replicare. Questa era stata la sua risposta:

Cancellata? Cit.? Ma se sono stata implorata in tutte le lingue e le salse per mesi, con messaggi, chiamate, videochiamate, mail, lettere, messaggi di fumo, poste sotto casa a Milano e in Sicilia…