La classifica dei 10 sportivi più seguiti sui social

Ecco chi sono!

Quali sono gli sportivi più seguiti sui social network? Non sono solo i fashion blogger a essere seguitissimi, come ad esempio Chiara Ferragni e Mariano Di Vaio. Gli influencer sono sempre più i campioni del mondo dello sport, come ad esempio i nostri idoli della Moto Gp o quelli del calcio e del basket, soprattutto NBA. Sono sempre più spesso seguiti da tantissimi follower curiosi di vedere come vivono, cosa fanno tutti i giorni, cosa amano per quello che riguarda lo sport, la moda, la bellezza, ma anche il modo di vivere. Chi sono gli influencer sportivi più seguiti?



ACQUISTA TAPPETINO FRESCOA dirci chi sono gli influencer sportivi più seguiti è un’indagine condotta da Found! Story Engagement Factory per i Macchianera Internet Awards (#MIA18), che premieranno il 10 novembre gli influencer più forti della rete. L’indagine è stata effettuata attraverso il monitoraggio di più di 100 profili social di campioni dello sport italiani.

Valentino Rossi ha alle spalle una lunghissima carriera, che non sembra voler giungere assolutamente al termine, sia per la sua bravura sia per la sua simpatia. Lui può contare su 13.3 milioni di persone su Facebook, 5.5 milioni su Twitter e 5.4 milioni su Instagram. Numeri davvero impressionanti!

E i calciatori? Il calcio è lo sport nazional popolare per eccellenza in Italia e gli atleti più seguiti sono Mario Balotelli e Gigi Buffon, rispettivamente a 21.2 e 14.6 milioni sui social network.

Angeles Clippers, con 1.5 milioni di followers, Vincenzo Nibali con 423 mila fan su Facebook, 561 mila e 306 mila su Twitter e Instagram, Ivan Zaytsev 913 mila followers, Flavia Pennetta, Fabio Fognini e Francesco Molinari.

Gianluca Neri, fondatore dei Macchianera Internet Awards, spiega: “Lo sport rappresenta un territorio che si dimostra fucina di talenti che, oltre che sul campo, vincono anche nella rete. E lì il dominio del calcio viene scalfito da sport ‘minori’, come il nuoto e il basket. Una visibilità che indubbiamente ha la capacità di muovere un business molto vantaggioso per le società e per gli sportivi stessi”.