La colf fa causa a Gianluca Vacchi

La colf fa causa a Gianluca Vacchi: “Se non ballavamo ci insultava e ci multava”

La colf fa causa a Gianluca Vacchi portando a galla i retroscena inaspettati che si celano dietro i famosi balletti che nel corso dei mesi hanno fatto il giro del web. Il famoso imprenditore nelle ultime settimane si è reso protagonista a seguito dell’uscita su Prime Video del suo documentario che, racchiude la sua quotidianità.

Nonostante il grande successo ottenuto, Gianluca era già molto conosciuto grazie anche ai suoi numerosi e divertenti balletti su TikTok. Quest’ultimo infatti, in più occasioni si era mostrato insieme ai suoi domestici filippini intento a realizzare siparietti divertenti e balli estivi.

La colf fa causa a Gianluca Vacchi

Una delle sue colf però, ha trascinato il famoso influencer direttamente in tribunale accusandolo di averla ‘sfruttata’. Quest’ultima infatti, ha descrivo una serie di comportamenti da parte di Vacchi nei suoi confronti e in quelli degli altri domestici.

La 44enne a sottolineato come i suoi modi di fare causassero forte stress, sommati ai turni di lavoro che si aggiravano dalle 10 del mattino fino alle 5 della donne. È proprio lei a spiegare come, secondo le sue dichiarazioni, l’imprenditore costringeva tutti i suoi collaboratori a realizzare balletti per il suo profilo TikTok se non volevano incappare in gravi multe.

La colf fa causa a Gianluca Vacchi: “Se non ballavamo ci multava”

La domestica racconta così i tre anni e mezzo per cui ha lavorato all’interno della villa in Sardegna, precisamente dal 25 maggio 2017 al 10 dicembre 2020. Stando a quanto spiega la signora, le ore di lavoro da contratto erano 6 ma la stessa colf sosteneva di aver lavorato anche fino a 20 ore al giorno.

Quest’ultima ha poi parlato di non aver mai beneficiato di un riposo settimanale né di ferie. L’imprenditore infatti, avrebbe poi chiesto a tutti i suoi domestici di firmare un vero e proprio contratto di riservatezza così da non poter divulgare nessuna informazione. Essa avrebbe causato una pena da circa 50mila euro da detrarre dal Tfr.

La colf fa causa a Gianluca Vacchi

Stando a quanto riporta La Repubblica all’interno di alcuni messaggi vocali si afferma: “Vacchi aveva teorizzato la possibilità di multarli con 100 euro da detrarre dalla busta paga. Una volta per aver dimenticato di preparare gli occhiali da sole del manager, non facendoglieli trovare già pronti in macchina. Un’altra, come si sente nei messaggi vocali in possesso di Repubblica, per aver spostato le punture di testosterone dal loro solito post”.

La colf ha inoltre parlato di multe che sarebbero partite ogni volta che uno dei suoi domestici dimenticava alcuni passi durante i vari balli di TikTok. Gianluca Vacchi infatti, in più occasioni si è mostrato felice e sorridente insieme a tutti i suoi collaboratori durante dei siparietti e balletti social.