Michelle Hunziker e Federica Panicucci

Michelle Hunziker e Federica Panicucci, identificato lo stalker di 22 anni

Le due conduttrici Mediaset minacciate da uno stalker: indagato un 22enne di Bologna

Michelle Hunziker e Federica Panicucci nelle ultime settimane sono state vittime di una persona che, sembra un reale motivo ha iniziato a minacciarle. Le due conduttrici di Canale 5 si sono ritrovate a dover combattere contro una persona che con gesti, offese e parole si è dimostrata fin troppo ossessiva.

Michelle Hunziker e Federica Panicucci

Proprio per questo motivo, le due showgirl del piccolo schermo hanno deciso di denunciare scoprendo chi si cela dietro le minacce a loro e a tutta la famiglia. Le offese che Michelle e Federica hanno dovuto subire per giorni vedevano protagonisti alche i loro figli tanto da costringerle a prendere un serio provvedimento.

Nelle ultime ore accusato di stalking è un ragazzo di 22 anni originario di Bologna. A dare la notizia e a riportare i dettagli di quanto è accaduto è Il Giorno. Quest’ultimo spiega come l’inchiesta nei confronti dell’indagato sia in mano agli agenti che, dovranno svolgere i vari accertamenti informatici.

Michelle Hunziker e Federica Panicucci: identificato il loro stalker

Stando a quanto è emerso negli ultimi giorni le due showgirl avrebbero ricevuto le prime minacce lo scorso agosto. In un primo momento il ragazzo avrebbe minacciato di morte prima Federica Panicucci e poi suo figlio commentando sotto tutte le sue foto social con accuse e offese sessiste.

Michelle Hunziker e Federica Panicucci

Insieme a Federica anche Michelle Hunziker avrebbe ricevuto gli stessi messaggi sempre dal 22enne che, è arrivato al punto di prendersela con tutta la sua famiglia. Nei confronti di quest’ultima le accuse sono stati accora più gravi visto che, la stessa showgirl in più occasioni si è impegnata proprio alla lotta per la difesa delle donne.

La conduttrice svizzera è da tempo attiva insieme a Giulia Buongiorno in ‘Prima Difesa’ ovvero la campagna nazionale che lotta contro lo stalking e contro i maltrattamenti. Questo graverebbe ancora di più sulla possibile condanna che il 22enne potrebbe ricevere una volta terminate le indagini.