Michelle Hunziker

Michelle Hunziker, il racconto drammatico della sua gioventù

In tv si distingue per la sua bravura, ma anche per i sorrisi che sfoggia in ogni occasione. Michelle Hunziker è senz’altro uno dei personaggi più solari della tv italiana, ma la conduttrice svizzera ha spiegato il motivo di tanta allegria e spensieratezza.

Michelle Hunziker

La sua simpatia e spiccata solarità è data da un passato anche difficile. Nel sorriso ha fatto la sua arma di distinzione ed è consapevole di quanto il pubblico ami il suo carattere così allegro. In passato, però, le cose erano diverse.

“Ho sempre sorriso molto, spesso per timidezza o senso di inadeguatezza. La risata arriva dalla stessa ghiandola del pianto. Voglio dire che non dovete pensare che la risata sia sinonimo di superficialità. Ho un gran sorriso, ma conosco bene le lacrime, credetemi sono onesta nel dirvi questo”.

La donna ha raccontato anche del suo passato, in gioventù la giovane ha vissuto in ambienti poco raccomandabili:

Michelle Hunziker

Ho vissuto alcune situazioni terribili nella mia vita. Mi ritengo una sopravvissuta. Per esempio c’è stato un episodio… Io ero in una casetta in affitto in viale Premuda, di fianco a un cinema a luci rosse ormai chiuso. Ero al piano terra, un monolocale con una porta e delle tapparelle qualsiasi, mica antisfondamento. Uno che era davanti al cinema chiuso una sera mi ha seguita, voleva entrare, cercava di sfondare la porta, diceva le cose peggiori. E io mi sono trovata seduta sul letto con un coltello in mano a pregare che non riuscisse a entrare.

Entrare nel mondo dello spettacolo non è mai semplice, quello che succede dietro le quinte, purtroppo, non sempre emerge. Le donne sono spesse ricattate in cambio del successo e lo sa bene Michelle Hunziker

Poi c’erano delle persone che mi promettevano il mondo e volevano che andassi a letto con loro. Ho avuto ogni sorta di ricatto in cambio di ingaggi. Mi è capitato di tutto e di più. Però sono riuscita a non cadere in nessuna trappola”.