Oscar: 5 consigli per fingere di aver visto tutti i film candidati

E monopolizzare la conversazione tra gli amici cinefili...

 

La notte degli Oscar si avvicina e nell’ultimo mese ha monopolizzato le nostre conversazioni di appassionati di cinema. Per chi ama guardare film la consacrazione di un Oscar al proprio “preferito” è una sorta di soddisfazione personale. Ci sentiamo critici apprezzati con fiuto per le belle storie e il talento. Tuttavia, con più di 35 film in gara, potreste dirvi veramente preparati sulle nomination dei film agli Oscar 2016? Touchè.

purple-rose-image-3
Mia Farrow in La rosa purpurea del Cairo

Quasi impossibile aver visto tutti i film nominati, anche per un problema di distribuzione nelle sale cinematografiche e soprattutto di tempo. Diciamolo, ci tenete a mantenere in salute la vostra vita sociale senza sembrare dei freak che parlano solo di cinema? Se la risposta è sì, vi torneranno utili questi 5 consigli per fingere di aver visto tutti i film nominati agli Oscar, per continuare a vivere al di fuori di una sala cinematografica e saper sostenere la conversazione a tema Oscar anche con i più preparati cinefili.

Punta a vincere facile

Guardate qualcuno dei film in gara, pescando nelle categorie principali come Miglior Film, Miglior Attore, Miglior Attrice, Miglior Regia. Meglio ancora se sono tra quelli con maggior nomination come The Revenant (12), Mad Max – Red Fury (10) o Spotlight (6). Di sicuro saranno quelli maggiormente battuti nelle conversazioni a tema Oscar tra amici e conoscenti.

Non tralasciare gli esclusi

Fa anche un po’ radical chic portare in ballo nella conversazione qualcuno dei film esclusi dagli Oscar. Ci sono titoli che durante l’anno sembravano meritare nomination come Miglior Film, ad esempio Star Wars – The Force Awakens o The Martian, magari li avete pure già visti. Se così non fosse rimediate e puntate sul vostro cavallo vincente escluso dalla gara, niente monopolizzerà di più la conversazione di un parere controcorrente all’Academy.

Segui la polemica

Se non hai visto il film seguine la scia polemica. Ad esempio il discusso Carol su una storia omosessuale tra una signora dell’alta borghesia e una giovane commessa che sogna una vita diversa. Non serve averlo visto che restare sulla superficie della polemica sul tema “scandaloso”.

Non nominare film che non hai visto

Semplificati la vita. Non nominare tu stesso film candidati agli Oscar che non hai visto a meno che non sia un veloce intermezzo all’interno della conversazione o che sia l’altro interlocutore a parlarne tutto il tempo. In quest’ultimo caso annuisci con convinzione.

Scegli un vincitore come Miglior Attore al posto di Leonardo DiCaprio

Ci stringiamo tutti attorno a Leo. ma sappiamo che non ce la farà neanche questa volta a vincere l’Oscar. Per fingere che abbiate visto tutti i film puntate su un altro vincitore come Michael Fassbender o Bryan Cranston sostenendo che “Leo merita l’Oscar però Bryan Cranston è stato eccezionale…”

Via Bustle