soldi Regina Elisabetta II

Quanti soldi aveva la Regina Elisabetta II?

Tra guadagni, stipendi per rappresentare il Regno Unito, dimore storiche e i gioielli della Corona

La Regina Elisabetta II è morta. Viva la Regina. Anzi, viva il Re, perché a Lilibeth, come veniva chiamata la sovrana tra le persone care, succederà il figlio primogenito Carlo, diventato Re Carlo III (e sua moglie Camilla la Regina consorte). Tante le domande che affollano la mente di molti. E c’è una questione che ancora ci chiediamo: quanti soldi aveva la Regina Elisabetta II?

soldi Regina Elisabetta II

La questione non è facile da considerare. La sovrana è stata incoronata a giugno 1953 ed ha regnato fino al giorno della sua morte, arrivando al Giubileo di Platino (70 anni di Regno) festeggiato pochi mesi fa, un anno dopo aver salutato il marito, il Principe consorte Filippo scomparso alla soglia dei 100 anni.

Molte le responsabilità della sovrana in 70 anni di Regno, ma anche molti privilegi. Oltre ad essere molto ricca, dispone anche della proprietà di dimore storiche, oltre che essere la proprietaria dei famosi gioielli della Corona.

A quanto ammonta, allora, il patrimonio della Regina Elisabetta II? E da dove arrivava la sua fortuna, che ora ha lasciato ai suoi eredi, il Re Carlo III, in primis, ma anche il Principe William, il prossimo in linea di successione al trono inglese?

regina Elisabetta

Quanti soldi aveva la Regina Elisabetta II: il suo patrimonio, una stima

Innanzitutto, partiamo dallo “stipendio” che la Regina percepiva come tutti i membri della famiglia reale inglese. Una parte del denaro guadagnato deriva dalle tasse pagate dai sudditi. A questi soldi si devono aggiungere i soldi guadagnati dall’emissione di francobolli, dalle proprietà, dalle attività che sostengono la Corona inglese da sempre.

regina elisabetta

Un importo preciso non è noto, ma le fonti da cui riceveva i soldi “per vivere” erano principalmente 3:

  • Il Sovereign Grant, soldi che arrivano dal Governo: un sussidio pubblico in vigore dal 2012 per permettere alla Regina di svolgere il suo ruolo, coprire i costi degli eventi e mantenere le proprietà reali. L’importo è il 15% dei profitti realizzati ogni anno dal Crown Estate, portafoglio finanziario di proprietà della Corona britannica del valore di 8,1 miliardi di sterline. Solo nel 2020 Elisabetta ha ricevuto dal Sovereign Grant 85,9 milioni di sterline, 102,5 milioni di euro.
  • Il Privy Purse, soldi derivanti da attività private, dalle proprietà del Ducato di Lancaster. Alla fine di marzo 2021, il Ducato di Lancaster aveva 577,3 milioni di sterline di attività nette che poteva generare un surplus netto di 22,3 milioni di sterline: 26,5 milioni di euro che hanno finanziato la famiglia reale per le spese ufficiali.
  • La sua ricchezza personale e le eredità, profitti derivanti dalle proprietà personali, come Balmoral e Sandringham lasciate dal padre e da quello che ha ereditato dal principe Filippo. Dobbiamo aggiungere 70 milioni di sterline, eredità della madre.
  • I gioielli della Corona (che però non le appartengono, ma passano di sovrano in sovrano, facendo parte comunque del suo patrimonio.

Stime sul patrimonio della Regina

I numeri che seguono sono solo delle stime, ma pare che la Regina Elisabetta II scomparsa l’8 settembre 2022 nella sua dimora di Balmoral avesse un patrimonio personale di 365 milioni di sterline (435 milioni di euro). Un patrimonio che le vale il 372esimo posto tra i più ricchi del mondo. Invece, il valore netto totale della famiglia reale è di 72,5 miliardi di sterline.