primo discorso ufficiale della Regina Elisabetta

Regina Elisabetta, la vera storia dietro il suo primissimo discorso ufficiale

Il primo discorso ufficiale della Regina Elisabetta II risale al 1940, durante la seconda guerra mondiale

Come per molti bambini britannici, anche l’infanzia della Regina Elisabetta è stata bruscamente interrotta dalla seconda guerra mondiale. La Regina Elisabetta aveva solo 13 anni quando è iniziato il conflitto mondiale e per proteggerla fu mandata in campagna, lontano dai bombardamenti.

L’allora Principessa Elisabetta e la sorella Margaret Rose furono portate in campagna, separate dai genitori e da tutte le persone che conoscevano. Tutto fatto per tenerle il più possibile al sicuro.

Una scelta difficile ma che in tempo di guerra era l’unico modo per non mettere a rischio le vite dei bambini.

Il primo discorso ufficiale della Regina Elisabetta nel 1940

Il primissimo discorso ufficiale di Queen Elizabeth risale proprio a quel periodo, era poco più che una bambina ma portò a termine il suo compito. Il primo ministro Winston Churchill chiese a Elisabetta di fare un discorso per incoraggiare i bambini separati dai genitori e dare una spinta morale al paese.

Il 13 ottobre 1940 andò in onda la prima trasmissione radiofonica registrata nel Regno Unito con il discorso di una giovanissima Elisabetta che allora aveva appena 14 anni. La Regina disse:

“Migliaia di voi hanno dovuto lasciare le loro case ed esser separati dai loro padri e dalle loro madri. Mia sorella Margaret Rose ed io proviamo qualcosa per voi, proviamo così tanto perché sappiamo per esperienza cosa significa stare lontani da chi amiamo di più. Sappiamo, tutti noi lo sappiamo, che alla fine tutto andrà bene. Dio ha cura di noi e ci darà vittoria e pace. E quando verrà la pace, ricordatevi che starà a noi, ai bambini di oggi, fare del mondo di domani un posto migliore e più felice. Mia sorella è a fianco a me e tutte e due vi auguriamo buona notte. Vieni Margaret. Buona notte bambini. Buonanotte e buona fortuna a tutti”.

Il documentario The Queen at War

The Queen at War è un documentario inglese che ripercorre la vita della Regina, dimostrando come il suo stoicismo e la sua empatia siano innati.

Dopo la guerra, la Regina Elisabetta II ha fatto il possibile per diventare una figura pubblica attiva. Ha partecipato a varie trasmissioni pubbliche per infondere coraggio e si è sempre dimostrata vicina alle persone.

Quando fu abbastanza grande, la Regina decise di arruolarsi nell’esercito delle donne come autista e meccanica, per fare la sua parte e dare una mano.

Per ricoprire questo incarico si separò, temporaneamente, anche dal Principe Filippo all’inizio della loro storia d’amore. Il Principe Filippo era un ufficiale della Marina e anche lui ha prestato servizio per tanti anni.

Dopo quel primo discorso, la Regina Elisabetta passò dall’essere una ragazza normale a un faro di speranza per il Regno Unito. Un riconoscimento che dura ancora adesso e che ha ricordato anche durante il lockdown per il Coronavirus, quando ha ripreso qualche passo del primo discorso.

Fonte foto @arkansas_pbs

Elisabetta Gregoraci umiliata da Flavio Briatore: "Perché non rinuncia a quello che le passo?"

Patrizia De Blanck per partecipare al reality avanza delle richieste: un bagno personale

Francesco Oppini piange per Luana, la fidanzata morta in un incidente

Selvaggia Lucarelli e Adua Del Vesco: torna in voga un post del 2015

Giada De Blanck si scaglia contro alcuni programmi per difendere la mamma

Anthony Loffredo: si fa rimuovere naso e orecchie per somigliare ad un alieno

Tommaso Zorzi rischia la squalifica al GFVip: "Diamole fuoco"