Rita Dalla Chiesa e lo sfogo sulla bolletta

Ecco cosa ha scatenato la furia della nota conduttrice

Home > Spettacolo > Rita Dalla Chiesa e lo sfogo sulla bolletta

Rita Dalla Chiesa, la nota giornalista e conduttrice della nostra televisione, torna a far parlare di sé. Dopo le polemiche che l’avevano investita per il ricordo troppo caloroso del compianto Fabrizio Frizzi, ecco che questa volta è la conduttrice di Forum a scatenare la polemica.

Qualche giorno fa, infatti, su Twitter la Dalla Chiesa ha pubblicato un post con un pesante sfogo circa le modalità di calcolo del prezzo della bolletta della luce. Nel post in questione, la giornalista lamentava un eccessivo costo degli oneri associati alla bolletta, in netto contrasto con il reale consumo.

Ecco-la-bolletta-in-questione

Secondo la Dalla Chiesa i costi associati alle spese e alle tasse sono eccessivamente superiori al reale consumo dell’energia. Un post in cui la giornalista chiedeva alla nota multinazionale dell’energia elettrica spiegazioni circa il loro calcolo dei costi e lamentava un servizio troppo caro e non in linea con i consumi.

Lo-sfogo-su-Twitter

Nel post pubblicato su Twitter, con tanto di tag a Enel Energia, si legge:

“Vergognatevi. Qualcuno ci salva dall’Enel che per un consumo di 12 Euro a bimestre emette bollette per 68.17 Euro? Che ci fate nei talk show televisivi?

Un duro attacco quello di Rita Dalla Chiesa nei confronti di una delle aziende per la produzione di energia più famosa nel nostro paese. Secondo la giornalista non è infatti possibile pagare una bolletta di circa 70 euro, se il consumo della luce supera a malapena i 10 Euro. Per cosa paghiamo gli altri 60 Euro?

Rita-Dalla-Chiesa-si-scatena-su-Twitter

Ovviamente, il post in questione ha scatenato non poche reazioni. Tantissime le persone che si sono scatenate dalla parte di Rita Dalla Chiesa, postando le foto delle loro bollette e dei costi, a detta loro, scandalosi. Ma c’è stato anche chi ha provato a dare una spiegazione all’aumento del costo finale, spiegando che all’interno di quella differenza ci sono tutte le spese per le tasse, per i trasporti, ecc ecc.