Toto Cutugno racconta la sua malattia

Toto Cutugno: “Sono vivo grazie a Al Bano”

Il cantante racconta del passato buio e doloroso e la vicinanza di Al Bano Carrisi, che ringrazia in diretta TV

Toto Cutugno, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo, ha parlato di un momento alquanto tragico della sua vita. Volgendo lo sguardo a quel passato buio e doloroso rammenta la vicinanza di Al Bano Carrisi, che ringrazia spassionatamente in diretta TV.

Toto Cutugno racconta la sua malattia

Dopo il grande seguito e la fama che negli anni Toto Cutugno ha guadagnato grazie alla sua bellissima musica, il cantante ha dovuto fronteggiare un qualcosa di spaventoso: un tumore. La tragica malattia ha ovviamente sconvolto lui, come tutti i membri della sua famiglia. Un male inaspettato, che ha colpito la vita dell’amato cantante italiano come un fulmine a ciel sereno, stravolgendo la sua routine e le sue abitudini.

Toto Cutugno racconta la sua malattia

Fortunatamente Toto Cutugno ha avuto al suo fianco una presenza costante e benefica: Al Bano Carrisi. Grazie al suo intervento e ai suoi consigli Toto Cutugno è riuscito a superare e sconfiggere la malattia. Soprattutto, a quanto racconta il cantante, l’intervento di Al Bano è stato provvidenziale perché è stato proprio lui a presentargli il dottore che è riuscito a guarirlo, salvandogli la vita.

Toto Cutugno racconta la sua malattia

Toto Cotugno ha subito un intervento invasivo per rimuovere la massa tumorale e grazie a quest’operazione chirurgica è riuscito a sconfiggere il grande male, tornando in breve alla sua carriera artistica. Il tumore prostatico lo ha atterrito, nonostante le mille sfide che il cantante ha affrontato durante la sua vita e le numerose rivincite e vittorie che ha riscosso nel campi musicale, è stata la battaglia più dura.

Toto Cutugno racconta la sua malattia

Al Bano lo ha indirizzato verso l’ospedale San Raffaele, raccomandandogli il dottor Rigatti, esperto chirurgo della struttura. Le condizioni di Toto Cutugno erano gravissime: il suo tumore era maligno e per garantire la sua sopravvivenza gli è stato, purtroppo, asportato un rene. Questo perché la massa tumorale si era espansa fino ad arrivare ai reni.

Toto Cutugno racconta la sua malattia

Per fortuna tutto è andato per il meglio e le conseguenze di un intervento così invadente, sono rimaste molto limitate. Toto Cutugno, infatti, non riesce a stare in piedi o camminare per lunghi periodi, per questo durante i suoi lunghi concerti ha necessità di sedersi e riposare. Ma questo non lo scoraggia, anzi, Cutugno continua a dilettare il suo pubblico, col provvidenziale aiuto di uno sgabello.

Leggi anche