Valeria Valeri: film, teatro e tv

Valeria Valeri è morta: ripercorriamo la storia della carriera dell'attrice italiana attraverso film, teatro e televisione.

Home > Spettacolo > Valeria Valeri: film, teatro e tv

Valeria Valeri è morta. Una delle più grandi attrici del teatro e del cinema italiano si è spenta all’età di 97 anni. Questo non era il suo vero nome. Ma lo pseudonimo di Valeria Tulli. La sua biografia e la sua carriera tra tv, teatro e cinema ci raccontano di una grande interprete italiana.

Valeria Valeri è morta

Valeria Valeri è stata una grande attrice italiana. Ha iniziato la sua carriera facendo un provino per annunciatrice radiofonica della Rai, arrivando seconda al concorso, mentre continuava a studiare teatro. Non entra in radio per inseguire il sogno di diventare teatrice teatrale. E non si è più fermata da allora. Non solo su un palcoscenico, ma anche in televisione e al cinema. O come doppiatrice.

Valeria Valeri a teatro

Valeria Valeri ha recitato nel 1950-1951 con Gino Cervi e Andreina Pagnani. Ha avuto ruoli in classici come Il Mercante di Venezia di Shakespeare, ma anche con compagnie famose e apprezzate. Ad esempio con Enrico Maria Salerno della Compagnia Attori Associati. Con lui ebbe anche Chiara, una figlia che ha preso le orme del padre e della madre Interpreta la moglie di Nicola Sacco in Sacco e Vanzetti.

Ha recitato con Alberto Lupo, con Alberto Lionello, con Gino Bramieri, in un’opera di Maurizio Costanzo e in molte altre piece teatrali. Nel 2012 ha anche ottenuto il premio Alabarda d’oro per il teatro.

Valeria Valeri

Valeria Valeri al cinema

Pochi i ruoli al cinema, ma non per questo meno significativi. Tra il 1950 e il 1981 ha recitato in sette film. Ma anche di recente è approdata ancora una volta sul grande schermo. Il debutto è del 1950 con Lo zappatore, ma poi l’abbiamo vista in Adriana Lecouvreur, ne I delfini, in Una storia moderna – L’ape regina, in Siamo tutti pomicioni, Lo Scippo, Le stagioni del nostro amore, Caro Michele, Io e caterina di Alberto Sordi e Il Carabiniere.

Più recentemente, lo abbiamo visto nel film di Emanuele Barresi del 2007 Non c’è più niente da fare, in A Natale mi sposo del 2010 e Mr Teddy del 2012.

E come doppiatrice? Ha doppiato Julie Andrews in La fidanzata ideale e Tempo di guerra, tempo d’amore, Natalie Wood in La grande rosa, Diana Douglas in Vizio di famiglia, Lea Massari in La prima notte di quiete. E anche nel cartone Mucche alla riscossa.

E in tv

Sul piccolo schermo ha debuttato nel 1954 con Il cadetto Winslow, un film tv. L’abbiamo vista ne La maestrina, Il borghese gentiluomo, Processo di famiglia, Giuseppe Verdi, Il giornalino di Gian Burrasca, Antonio e Cleopatra, La famiglia Benvenuti, Qualcuno bussa alla porta, Disperatamente Giulia, Compagni di scuola, La tassista, Una famiglia in giallo, Il commissario Manara.